Dal liquido amniotico prelevare …

[caption id="attachme…

Boehringer Ingelheim ha sottomes…

• La prima sottomiss…

Ftalati in età pediatrica respon…

L'esposizione a sostanze …

Termites' digestive system could…

One of the peskiest h…

Dall'ormone della fame un aiuto …

Scoperta una nuova via me…

Herpes zoster: studi lo consider…

[caption id="attachme…

Glioblastoma: studio del CNR spi…

È un tumore cerebrale che…

Ospedali di qualità a misura di …

Esce oggi il nuovo bando …

L’Italia dice addio alla fenform…

L’allarme, lanciato …

Pillole con estradiolo naturale:…

Contraccezione orale su m…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

HIV: anticorpi rilevabili dalla saliva. A Londra test approvato

Technorati Profile

LONDRA (21 maggio) – Un semplice stick per sapere se si ha il virus dell’Aids in soli venti minuti da un campione di saliva. A Londra fare il test per l’Hiv è ora più facile. Il test, già in uso negli Stati Uniti, è stato approvato dal servizio sanitario nazionale (Nhs) e Londra è la prima città in tutta la Gran Bretagna ad offrire questo servizio. Si può fare in meno di mezz’ora e senza fare le analisi del sangue.

Con uno speciale spazzolino da denti, infatti, si prende un campione di saliva e degli indicatori che si trovano sul tampone segnalano se nell’organismo si sono sviluppati gli anticorpi contro l’Hiv. Da marzo scorso già 200 persone hanno fatto questo esame e l’azienda sanitaria locale si augura che si arrivi a 250 pazienti al mese, sperando di poter iniziare a distribuire i tamponi anche nei locali.


«È importante – ha spiegato Merle Symonds, capo del dipartimento per le malattie sessuali del NHS di Londra – che l’Hiv si prenda in tempo, prima che ci si ammali. Speriamo veramente che il test della saliva possa incoraggiare molte persone a scoprire se hanno contratto il virus. Prima si sa e meglio è». A preoccupare l’azienda sanitaria è il fatto che molti britannici non sanno di essere ammalati di Aids. Solo nel 2007 in Gran Bretagna ci sono stati più di 7.700 nuovi casi di Aids, il numero più alto tra i paesi dell’Europa Occidentale. Di questi solo il 41% erano uomini gay, mentre la maggior parte erano eterosessuali che hanno contratto l’Hiv mentre si trovavano all’estero

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!