Proteine di trasporto: novita' e…

[caption id="attachment_7…

Leucemia acuta senza chemio: stu…

Guarire da una forma …

Un virus dietro le cause di un t…

[caption id="attachme…

CONTRACCEZIONE ORMONALE, LA SIC…

L’appello della Società I…

La vitamina D, vitamina del sole…

Indispensabile per la sal…

Modello "stocasico" di sintesi p…

Nel processo di sintesi d…

Distrofia Muscolare: dalla CRISP…

Sfruttando la capacità de…

Il disturbo bipolare costa 10 an…

Le persone con sindro…

Malattie autoimmuni, un aiuto da…

Secondo un nuovo studio, …

Calcoli alla colecisti, un probl…

Calcoli alla colecisti, u…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Melatonina: antiossidante e non solo.

(AGI) – Roma, 21 mag. – Non se ne sa ancora abbastanza ma e’ una preziosa sostanza prodotta naturalmente dal nostro organismo ed in particolare dalla ghiandola pineale: si deve sapere che oltre a regolare, sincronizzare il ritmo ‘sonno-veglia’, e’ un potente antiossidante ed immunostimolante. A parlare delle virtu’ della ‘melatonina’, tema del meeting di Pomezia ‘melatonina: impiego e attualita”, e’ Maurizio Nordio docente di neuro-endocrinologia all’Universita’ ‘Sapienza’ di Roma, che precisa: “la melatonina non e’ un ipnotico, un farmaco, che induce ed obbliga al sonno: ha la funzione di sincronizzare il ritmo sonno-veglia, aumenta di notte con il buio, diminuisce di giorno con la luce”. La si ritrova nel sangue e nelle urine, ma anche nella saliva.


“Ognuno di noi – aggiunge – ha la propria secrezione di melatonina ed ha lo stesso ritmo di produzione, per cui non c’e’ un valore valido per tutti: una volta appurato il suo livello, a fronte di certi sintomi come l’insonnia, va somministrata e presa per periodi anche lunghi visto che non ha controindicazioni: l’importante e’ che sia purissima, vicinissima al 100%”. In Italia sono circa 15 milioni le persone adulte che soffrono d’insonnia e di queste circa 6 milioni in forma grave tale cioe’ da compromettere il rendimento la salute: sono i dati dell’Associazione di medicina del sonno. “Nemici di questa preziosissima sostanza sono – dice Nordio – l’invecchiamento, lo stress, i campi elettromagnetici, le malattie cardiovascolari: se si riduce la produzione anche il sonno ne risente per durata e qualita’, quindi riequilibrare il ritmo sonno-veglia con l’assunzione di melatonina, migliora la qualita’ della vita fino a ritrovare il sogno”. Insomma, dormire bene e’ fondamentale per il benessere psicofisico e il sonno e’ essenziale per una buona qualita’ della vita.
“Indubbiamente e la melatonina aiuta moltissimo: l’importante e’ che sia – ripete Nordio – purissima, di prodotti italiani in tal senso ce ne sono e assunta dietro consulto medico”. Inoltre e’ un “potente antiossidante – continua Nordio – ci difende dai radicali liberi ed e’ un immunostimolatore, rafforza cioe’ le nostre difese immunitarie”. Quindi, quando “l’organismo diventa carente di questa preziosa sostanza il nostro orologio biologico si altera e si manifestano disturbi, come l’insonnia”, conclude Nordio.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!