Rapamicina: ecco come rallenta l…

Scienziati dell'Univers…

Tumore al colon: regolato da un …

Anche il cancro al colon,…

Acqua di rete: un milione di ita…

Arsenico e altre sostanze…

Un gene che orchestra invecchiam…

[caption id="attachment_6…

USA: staminali per produrre ovul…

I testi scientifici sulla…

Quando i Linfociti helper non fa…

[caption id="attachment_7…

A rischio servizio agli utenti e…

Cancellata da una legge r…

Si apre oggi a Pavia il I Congre…

Pavia, 22 ottobre 2016. S…

Mamma, vado all’asilo. Tutti i c…

Decidere di mandare un ba…

Parole del dolore”: un progetto …

Quasi 1 paziente su 2 è d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

La ribavirina contrasta la crescita tumorale

La struttura della ribavirina

La struttura della ribavirina

(AGI) – Washington, 14 mag. – Un comune farmaco antivirale, la ‘ribavirina'(attualmente impiegata nel protocollo di terapia per contrastare, abbinata all’interferone, la replicazione del virus HCV), puo’ essere utile per il trattamento dei pazienti affetti da cancro. Almeno questo e’ quanto ha annunciato un gruppo di ricercatori dell’Institute for Research in Immunology and Cancer (IRIC) dell’Universita’ di Montreal sulle pagine della rivista Blood dopo aver effettuato uno dei piu’ grandi esperimenti clinci di successo. La ‘ribavirina’ e’ risultata in grado di sopprimere l’attivita’ del gene ‘eIF4E’ nei pazienti. Questo gene e’ implicato nel 30 per cento dei tumori, compresi quelli al seno, alla prostata, alla testa, al collo, al colon e allo stomaco. “I nostri risultati – hanno spiegato i ricercatori – sono i primi ad aver dimostrati che colpire ‘eIF4E’ negli esseri umani puo’ portare benefici. Abbiamo scoperto che la ‘ribavirina’ non solo blocca ‘eIF4E’, ma non ha anche effetti (collaterali) sui pazienti”. Il prossimo passo dei ricercatori sara’ quello di superare la resistenza alla ‘ribavirina’ che l’organismo sviluppa con il tempo.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi