Parodontite: spesso il laser è i…

Laser a diodi e una spec…

Scoperta biotech a Milano: gene …

Un team di ricercatori de…

I prematuri in Italia: rappresen…

La Società Italiana di In…

L'aiuto dei batteri probiotici c…

[caption id="attachment_1…

Cellule staminali: "creata" cart…

Scienziati britannici han…

Carenza di Vitamina D in gravida…

Le mamme che presentano u…

[IBFAN ITALIA] “Latte materno e …

In relazione alla not…

Déjà-vu: spiegato il fenomeno se…

Quante volte pensiamo di …

Sindrome di Beckwith-Wiedemann: …

Luce sui meccanismi alla …

Tubercolosi: nuove importanti sc…

La tubercolosi è una mala…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cannabis terapeutica: renderla libera per i benefici che se ne traggono

‘Il Sativex e’ un farmaco non una droga; e come ogni altro farmaco esso dovrebbe essere a disposizione in qualsiasi momento dei pazienti, senza attendere nemmeno un giorno, figuriamoci tre mesi’. Prende la parola sul caso cannabis-sclerosi multipla il Consigliere provinciale del Pdl Mauro Minniti.

‘Conoscendo la sensibilita’ del responsabile della politica sanitaria provinciale – aggiunge l’esponente del Pdl – non capisco perche’ la burocrazia obblighi le persone affette da sclerosi multipla a queste attese; e soprattutto non comprendo nemmeno i motivi per cui l’Asl non si procuri delle scorte di medicinali in maniera che non manchi mai il prodotto in magazzino e non si costringano gli affetti da tale patologia a dover riprendere la cura precedente, sottoponendoli a sofferenze e controindicazioni per la vita di ogni ammalato’.

ADUC Salute

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi