Ossa forti: la vitamina D, il pr…

I meno giovani lo ricorda…

Aspirina riduce possibilità di f…

L'aspirina potrebbe ridur…

Gli Omega 3 con valenze di antid…

[caption id="attachment_8…

Virus di Marburg: scoperto il se…

Un gruppo di ricercatori …

Malattia di Huntington: nuovo tr…

Un trattamento 'prometten…

Nelle staminali del tessuto adip…

Una riserva di giovinezza…

Quando il social fa del bene: su…

La community creata da Va…

Proteina anti-metastasi

[caption id="attachment_1…

Alitair ottiene da Edmond Pharma…

La molecola, già registra…

TEVA annuncia la decisione della…

TEVA ANNUNCIA LA DECISION…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Linfoma periferico a cellule T: approvato dall’FDA un trattamento

L’ente americano Food and Drug Administration ha approvato il farmaco biologico Pralatrexato (Folotyn), per il trattamento del linfoma periferico a cellule T, un tipo aggressivo di linfoma non Hodgkin. Il Pralatrexato, prodotto dall’azienda Allos Therapeutics, è l’unico trattamento esistente per la malattia. Per questo motivo il farmaco, avendo ottenuto la designazione di farmaco orfano, è andato incontro ad un processo di autorizzazione accelerato da parte dell’FDA.
Il Pralatrexato, che potrebbe essere commercializzato già nel mese di ottobre, è un analogo del folato che inibisce l’enzima diidrofolato reduttasi (DHFR), indispensabile per la crescita delle cellule in rapida proliferazione. Le sue indicazioni riguardano il trattamento del linfoma Hodgkin e non-Hodgkin (incluso il linfoma periferico a cellule T), il tumore del polmone non a piccole cellule e il tumore della vescica.

Assobiotec

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: