Mutazione genetica associata a d…

Un gruppo di ricercatori …

Bibite dolcificate: a rischio de…

Bere troppe bibite dolcif…

Aspirina prima di andare a dormi…

Un'aspirina prima di anda…

L'USA approva un innovativo trat…

[caption id="attachment_5…

CANCRO AL SENO: NUOVA DIAGNOSI P…

[caption id="attachme…

Retina: per ripararla, cellule s…

Dalle cellule staminali d…

Vaccino contro la malatia: stanz…

La Bill & Melinda Gat…

Tumori alla prostata: rivisti pa…

La velocita' con cui il P…

Fondazione Maugeri: nasce la Bio…

Inaugurata la Biobanca ti…

Acne: la tintura di timo supera …

Le preparazioni erboristi…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Linfoma periferico a cellule T: approvato dall’FDA un trattamento

L’ente americano Food and Drug Administration ha approvato il farmaco biologico Pralatrexato (Folotyn), per il trattamento del linfoma periferico a cellule T, un tipo aggressivo di linfoma non Hodgkin. Il Pralatrexato, prodotto dall’azienda Allos Therapeutics, è l’unico trattamento esistente per la malattia. Per questo motivo il farmaco, avendo ottenuto la designazione di farmaco orfano, è andato incontro ad un processo di autorizzazione accelerato da parte dell’FDA.
Il Pralatrexato, che potrebbe essere commercializzato già nel mese di ottobre, è un analogo del folato che inibisce l’enzima diidrofolato reduttasi (DHFR), indispensabile per la crescita delle cellule in rapida proliferazione. Le sue indicazioni riguardano il trattamento del linfoma Hodgkin e non-Hodgkin (incluso il linfoma periferico a cellule T), il tumore del polmone non a piccole cellule e il tumore della vescica.

Assobiotec

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi