Diabete di tipo 2: gli asparagi …

Nella frittata, nel risot…

Tumore alla prostata: recidiva c…

La valutazione dettagliat…

Testosterone sarà la contraccezi…

[caption id="attachment_5…

Vaccino: tutto quello che bisogn…

Un esperto parla del vacc…

La "sesta base" del DNA e le spe…

Quella che è stata battez…

Scoperto il segreto della 'droga…

[ANSA]Comune a molte form…

Frutti rossi: due o tre porzioni…

Due o tre porzioni di fr…

Malaria: alcuni batteri presenti…

Le persone con limitata v…

Pediatria: no ai mucolitici sott…

La Societa' Italiana di P…

Gravi disturbi del sonno e la re…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cinque geni responsabili di infiammazioni intestinali

ROMA –  Il Messaggero – Individuati 5 nuovi geni responsabili delle malattie croniche dell’intestino, come il morbo di Crohn, malattie rare che in Italia colpiscono circa 150.000 persone e che si manifestano in giovane età.

L’obiettivo ora è di mettere a punto nuove cure per queste malattie che hanno un forte impatto sociale sia in termini di giornate di lavoro perdute, ma soprattutto di cattiva qualità di vita.

Arrivare a questo risultato, pubblicato sulla rivista Nature Genetics, è stato possibile grazie al più vasto studio internazionale mai fatto su queste malattie, coordinato dal Centro di Genomica applicata dell’ospedale pediatrico di Filadelfia e al quale l’Italia ha partecipato con l’istituto Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo (Foggia), l’ospedale pediatrico di Roma Bambino Gesù e l’università di RomaLa Sapienza.

Conoscere i geni legati a queste malattie, delle quali fa parte il morbo di Crohn, permette per la prima volta di capire come si evolvono e getta le basi per mettere a punto cure personalizzate. Lo studio si è concentrato sulle malattie infiammatorie intestinali che si manifestano nell’età infantile e che tendono ad essere più severe rispetto a quelle che compiono nell’età adulta. I geni identificati si trovano nei cromosomi 16, 22, 10, 2 e 19. Uno dei più importanti è quello che produce la proteina Il27: è una citochina, ossia una sorta di messaggero del sistema immunitario che svolge un ruolo di primo piano nello scatenare l’infiammazione.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!