SITIP: Al via il 13° Congresso N…

13° Congresso Nazionale …

Obesita' nei bambini e' patologi…

[caption id="attachment_7…

Cervarix contro le forme piu' ag…

[caption id="attachme…

Cancro: allo studio un vaccino p…

[caption id="attachment_3…

Apnea notturna e Alzheimer: qual…

Un nuovo studio trova c…

Mercoledì 1 ottobre: Prima Giorn…

Kledi Kadiu si esibisce a…

Vit. D, come Di Bella (?)

[caption id="attachment_9…

Arriva il contraccettivo dei cin…

[caption id="attachment_8…

Vescica iperattiva: riguarda 5 m…

In Italia sono oltre cin…

Lupus: gli immunosoppressori pre…

Le persone che assumono …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

La complessa struttura di una cellula autosufficiente

La vita è più complessa di quanto si pensi.

Una nuova mappa delle proteine in uno dei batteri più piccoli, il mycoplasma pneumoniae, potrebbe aiutare i ricercatori a determinare il meccanismo cellulare minimo indispensabile per la vita. Le scoperte fatte indicano che la biologia del batterio è sorprendentemente complessa.



I ricercatori del Centro de Regulacion Genomica (CRG) di Barcelona e dell’European Moolecular Biology Laboratory (EMBL) hanno cercato di rispondere ai seguenti quesiti: cos’è strettamente indispensabile per la vita? quali sono gli ingredienti indispensabili per produrre una cellula capace di sopravvivere da sola? possiamo descrivere l’anatomia molecolare di una cellula e comprendere tutte le funzioni di un organismo come se si trattasse di un sistema?
In tre articoli scientifici pubblicati il 27 novembre su Science, i ricercatori forniscono per la prima volta la descrizione esaustiva di una cellula minima come il mycoplasma pneumoniae, il batterio responsabile della polmonite atipica: la serie completa di proteine dell’organismo o proteoma, la sua catena metabolica, la serie completa di molecole messaggere di ARN che sono trascritte dai geni.

Aduc


Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!