Statine utili anche per combatte…

Le statine, i farmaci usa…

Mylan supporta il progetto dell'…

Milano, 18 Dicembre 2012 …

Robot origami: dal MIT una 'macc…

Da lontano sembra un bana…

Tumori al cervello, una nuova te…

Le metastasi al cervello,…

Lieviti e infezioni: nuove cure …

Alcuni ricercatori coordi…

Un modello del cervello come "ma…

La visione tradizionale d…

Occhio bionico restituisce la vi…

I tentativi dei ricercato…

Disturbi renali: è anche la velo…

La bassa velocita' d…

La ricerca italiana apre a nuovi…

Giornata Mondiale contro …

Senza un’informazione più comple…

Roma, 31 agosto 2015 – “I…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Leucemia: grandi aspettative da una nuova molecola

In grado di individuare e ripulire l’organismo dalle cellule della Leucemia, per primi gli scienziati sperano di metterla a punto nel giro di pochissimi anni riponendo nella scoperta grandi speranze.


Gli scienziati irlandesi che hanno realizzato la scoperta la considerano “rivoluzionaria”: si tratta di un nuovo farmaco in grado di uccidere le cellule della leucemia. La molecola, ribattezzata PBOX-15, distrugge le cellule cancerose nei pazienti adulti con una prognosi negativa che hanno mostrato resistenza ad altri trattamenti.
Il Professor Mark Lawler del Trinity College Dublin chiarisce che occorreranno dai tre ai cinque anni prima che la scoperta della sua equipe si traduca in un farmaco utilizzabile per la cura della leucemia. “Siamo ancora nelle prime fasi dello sviluppo della molecola; dobbiamo effettuare altri studi fondamentali, per esempio capire quali possano essere gli effetti collaterali”, dice il professore. “Ma i primi risultati sono molto promettenti, vogliamo dare questa nuova speranza ai malati di cancro”, aggiunge Lawler. Lo studio e’ frutto di una collaborazione tra scienziati irlandesi (Trinity College Dublin, St James’s Hospital, sempre a Dublino, e Belfast City Hospital) e italiani (dell’Universita’ di Siena). Il Professor Lawler spiega che, nei test condotti sui pazienti affetti da leucemia, il farmaco ha attaccato e spezzato la struttura delle cellule malate. Il farmaco si e’ dimostrato efficace anche nel trattamento della leucemia linfocitica cronica (Llc), il tipo di tumore del sangue e del midollo osseo che rappresenta la forma di leucemia piu’ comune tra gli adulti nel mondo occidentale. Secondo l’equipe di Lawler, il PBOX- 15 e’ risultato piu’ efficace delle attuali cure usate per curare la malattia e ed e’ riuscito a uccidere anche le cellule dell’Llc resistenti agli altri farmaci, come si legge sulla rivista Cancer Research.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi