Vaccini per il morbillo inaspett…

[caption id="attachment_8…

Nintedanib* ottiene il parere po…

I trial di Fase III …

FIBRE ALIMENTARI “Un prezioso al…

Roma,  giugno 2013. Al 73…

Il ruolo del cromosoma X nella p…

Il cromosoma femminil…

Fibrosi cistica: nuova strategia…

Una recente ricerca pubbl…

Ulcere cutanee gravi: troppo car…

In Italia 2 milioni di pe…

Il grasso si deposita sul girovi…

Il "viaggio" del grasso v…

Novità in endocrinologia al Cong…

ABSTRACT RELATORI   …

L’efficacia di ticagrelor nella …

[caption id="attachment_1…

Come i batteri si adattano spont…

Un team internazionale di…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Leucemia: grandi aspettative da una nuova molecola

In grado di individuare e ripulire l’organismo dalle cellule della Leucemia, per primi gli scienziati sperano di metterla a punto nel giro di pochissimi anni riponendo nella scoperta grandi speranze.


Gli scienziati irlandesi che hanno realizzato la scoperta la considerano “rivoluzionaria”: si tratta di un nuovo farmaco in grado di uccidere le cellule della leucemia. La molecola, ribattezzata PBOX-15, distrugge le cellule cancerose nei pazienti adulti con una prognosi negativa che hanno mostrato resistenza ad altri trattamenti.
Il Professor Mark Lawler del Trinity College Dublin chiarisce che occorreranno dai tre ai cinque anni prima che la scoperta della sua equipe si traduca in un farmaco utilizzabile per la cura della leucemia. “Siamo ancora nelle prime fasi dello sviluppo della molecola; dobbiamo effettuare altri studi fondamentali, per esempio capire quali possano essere gli effetti collaterali”, dice il professore. “Ma i primi risultati sono molto promettenti, vogliamo dare questa nuova speranza ai malati di cancro”, aggiunge Lawler. Lo studio e’ frutto di una collaborazione tra scienziati irlandesi (Trinity College Dublin, St James’s Hospital, sempre a Dublino, e Belfast City Hospital) e italiani (dell’Universita’ di Siena). Il Professor Lawler spiega che, nei test condotti sui pazienti affetti da leucemia, il farmaco ha attaccato e spezzato la struttura delle cellule malate. Il farmaco si e’ dimostrato efficace anche nel trattamento della leucemia linfocitica cronica (Llc), il tipo di tumore del sangue e del midollo osseo che rappresenta la forma di leucemia piu’ comune tra gli adulti nel mondo occidentale. Secondo l’equipe di Lawler, il PBOX- 15 e’ risultato piu’ efficace delle attuali cure usate per curare la malattia e ed e’ riuscito a uccidere anche le cellule dell’Llc resistenti agli altri farmaci, come si legge sulla rivista Cancer Research.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi