Un farmaco contro il diabete can…

[caption id="attachment_1…

Ictus: aspirine eccessivamente p…

Le prescrizioni di aspiri…

Studi sui pericoli del sangue ve…

[caption id="attachme…

RIP e Medico di medicina general…

Si è svolto in Regione un…

Svapora l'effetto e-cig, e aumen…

Le donne non rinunciano p…

Cancro al seno: diagnosi sofisti…

Nonostante l'impegno note…

Nei laboratori del Cardarelli pr…

[caption id="attachment_8…

Estrogeni proteggono contro tumo…

È improbabile che le conc…

Diabete. Rischio di fallimento p…

Quale assistenza per il d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Nuove terapie per la cura dei tumori del sangue

Roma, 3 nov – ”Nuovi farmaci e trapianto con cellule staminali emopoietiche per la cura delle patologie oncoematologiche dell’anziano” e’ il tema del Congresso internazionale che si apre giovedi’ 5 novembre 2009 presso l’Aula Brasca del Policlinico universitario ”Agostino Gemelli” di Roma.

cellule staminali emopoietiche

cellule staminali emopoietiche


Il congresso, che si concludera’ sabato 7 novembre, e’ promosso dall’Istituto di Ematologia dell’Universita’ Cattolica di Roma e dal Dipartimento di Scienze Gerontologiche, geriatriche e fisiatriche del Policlinico Gemelli, in collaborazione con il Moffitt Cancer Research Center dell’Universita’ di Tampa (USA), dove operano due ricercatori italiani, il prof. Lodovico Balducci, laureatosi alla Cattolica di Roma e attualmente direttore del Programma Oncologico dei pazienti anziani, e il prof. Claudio Anasetti che, dopo una lunga esperienza al Fred Hutchinson Cancer Research di Seattle, e’ stato chiamato a dirigere il Programma ”Trapianti di Cellule Staminali Emopoietiche”.

Presidenti del congresso sono i docenti Giuseppe Leone, ordinario di Ematologia, e Roberto Bernabei, ordinario di Gerontologia e Geriatria dell’Universita’ Cattolica di Roma.

Il congresso vedra’ riuniti esperti di fama internazionale per condividere protocolli diagnostico terapeutici e novita’ scientifiche in ambito ematologico e per mettere a confronto i risultati ottenuti nelle patologie oncoematologiche dell’anziano, quali leucemie, mielomi, linfomi, tumori della mammella e dell’ovaio, con le piu’ recenti terapie farmacologiche, alcune delle quali veramente innovative come gli inibitori delle tirosinchinasi, con i risultati ottenuti con i trapianti di cellule staminali emopoietiche, un tempo riservati ai soggetti giovani, ma attualmente possibili anche in soggetti ultra sessantenni.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!