Policlinico di Abano Terme sempr…

Una ginecologia d’eccelle…

Carcinoma epatocellulare: movime…

L'esercizio fisico p…

Nessun senso aspettare troppo do…

[caption id="attachment_8…

Colesterolo: linee guida sul tra…

La Mayo Clinic contesta l…

GLI ESPERTI DELLA PELLE TORNANO …

Roma, 30 settembre 2014 –…

Infiammazioni intestinali: prote…

La malattia infiammatoria…

Diabete: ripercussioni sullo sta…

L'eta' in cui si svilupp…

Il gene che fa 'battere il cuore…

La ricerca apre nuove pro…

Basse dosi di aspirina potrebber…

L'uso regolare di un…

L'FDA riconosce a XEN402 lo stat…

Gerusalemme, Israele&…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Vivere ‘da faraoni’ dopo una recente scoperta sconvolge il significato

Roma, 18 nov – Gia’ le mummie soffrivano di aterosclerosi: le moderne tecniche di imaging hanno fatto rilevare nelle mummie che l’indurimento delle arterie, causa di infarti e ictus, era una causa di morte conosciuta gia’ 3500 anni fa.

Nefertiti: la donna più bella di tutti i tempi

Nefertiti: la donna più bella di tutti i tempi

A sostenerlo una ricerca presentata al meeting annuale dell’American Heart Association a Orlando, in Florida, e pubblicato sul Journal of the American Medical Association.

Gli antichi egizi facevano molto esercizio fisico e non fumavano, spiegano i ricercatori, ”ma dai geroglifici abbiamo rilevato che mangiavano gli animali da fattoria che allevavano, e quindi la loro dieta era ricca di proteine, e consumavano molto pesce salato, che potrebbe favorire l’insorgere dell’ipertensione”.
L’eta’ oltre i 45 anni, inoltre, e’ risultato un fattore prognostico negativo, mentre non e’ stata notata nessuna differenza di genere tra le mummie malate di aterosclerosi. ”Questo studio – conclude Randall Thompson del Mid-America Heart Institute di Kansas City, uno degli autori dello studio – ci permette di conoscere l’importanza dei fattori di rischio rispetto alla genetica nell’insorgenza della malattia”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x