Borsite: plasma del sangue caric…

Il trattamento con plasma…

Botanica: l'orologio circadiano …

[caption id="attachment_1…

Alzheimer: la massa cerebrale re…

Ogni anno chi sta per svi…

Nessun legame tra tumori e caffe…

[caption id="attachment_8…

Posticipato di un mese il termin…

Rinviata al 30 settemb…

Diabete e immersioni subacquee: …

Grazie al protocollo mess…

Un gene interruttore molecolare …

[caption id="attachment_1…

Carcinoma colon rettale: la medi…

L'incidenza grezza del ca…

La diagnosi genetica preimpianto…

Carlo Bulletti Diretto…

Complicanze in chirurgia plastic…

Firenze, 18 marzo 2014 – …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

La mappa genetica dei batteri che provocano carie

Bifidobacterium dentium

Identificata la mappa genetica ”responsabile” dello sviluppo nella cavita’ orale del batterio Bifidobacterium dentium (Bd1), che consente a questo microrganismo di vivere e di provocare diverse patologie nella cavita’ orale. Lo studio, condotto dall’Universita’ di Parma in collaborazione con l’University College Cork, e’ stato pubblicato oggi sula rivista PLoS Genetics.

I bifidobatteri, generalmente noti come batteri intestinali benefici, sono spesso inclusi come componenti di alimenti probiotici per aiutare la digestione e stimolare il sistema immunitario.


Tuttavia, non tutte le specie appartenenti ai generi Bifidobacterium sono salutari: la specie Bifidobacterium dentium, per esempio, e’ un patogeno responsabile dello sviluppo della carie. Attraverso la mappatura dei geni che ne consentono la sopravvivenza, spiegano i ricercatori, sara’ possibile individuare nuove strategie preventive contro carie e altri disturbi dentali.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi