Patologie cardiache: un amminoac…

Un molecola "sentinella" …

Emorragia subaracnoidea, fumo e …

Il fumo, la pressione alt…

Sindrome da deficit di attenzion…

La sindrome da deficit di…

Ansia: scoperta una sostanza dir…

[caption id="attachment_6…

Uso delle cellule staminali per …

Nel campo della Medicina …

Longevità: sono i telomeri a det…

Una  ricerca sul diamante…

Giuseppe Mele, presidente della …

I genitori di oggi guarda…

Scienziati mettono in guardia da…

Nuove scoperte fatte da u…

Fare rete per fare innovazione n…

Giovedì 22 settembre, per…

TBC: vicini alla realizzazione d…

Scoperto un nuovo po…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

La mappa genetica dei batteri che provocano carie

Bifidobacterium dentium

Identificata la mappa genetica ”responsabile” dello sviluppo nella cavita’ orale del batterio Bifidobacterium dentium (Bd1), che consente a questo microrganismo di vivere e di provocare diverse patologie nella cavita’ orale. Lo studio, condotto dall’Universita’ di Parma in collaborazione con l’University College Cork, e’ stato pubblicato oggi sula rivista PLoS Genetics.

I bifidobatteri, generalmente noti come batteri intestinali benefici, sono spesso inclusi come componenti di alimenti probiotici per aiutare la digestione e stimolare il sistema immunitario.


Tuttavia, non tutte le specie appartenenti ai generi Bifidobacterium sono salutari: la specie Bifidobacterium dentium, per esempio, e’ un patogeno responsabile dello sviluppo della carie. Attraverso la mappatura dei geni che ne consentono la sopravvivenza, spiegano i ricercatori, sara’ possibile individuare nuove strategie preventive contro carie e altri disturbi dentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: