Nanoparticelle magnetiche 'frigg…

'Friggere' le cellule tum…

Commozione cerebrale: pressoché …

Puo' un integratore alime…

Malattia di Parkinson: il 24 nov…

(1 € con SMS da cellulare…

Scoperti i neuroni della direzio…

[caption id="attachment_6…

Tumori: quali sono i sintomi che…

Studio dello University C…

Liposuzione in versione "soft": …

Niente rischi, zero emato…

Vitiligine: le terapie chirurgic…

Si affinano i trattamenti…

Terapia ormonale potrebbe avere …

La terapia ormonale sosti…

Epatocarcinoma: la sinergia di p…

L’epatocarcinoma è una pa…

HIV: in alcuni pazienti, mutazio…

In alcuni pazienti affett…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

La mappa genetica dei batteri che provocano carie

Bifidobacterium dentium

Identificata la mappa genetica ”responsabile” dello sviluppo nella cavita’ orale del batterio Bifidobacterium dentium (Bd1), che consente a questo microrganismo di vivere e di provocare diverse patologie nella cavita’ orale. Lo studio, condotto dall’Universita’ di Parma in collaborazione con l’University College Cork, e’ stato pubblicato oggi sula rivista PLoS Genetics.

I bifidobatteri, generalmente noti come batteri intestinali benefici, sono spesso inclusi come componenti di alimenti probiotici per aiutare la digestione e stimolare il sistema immunitario.


Tuttavia, non tutte le specie appartenenti ai generi Bifidobacterium sono salutari: la specie Bifidobacterium dentium, per esempio, e’ un patogeno responsabile dello sviluppo della carie. Attraverso la mappatura dei geni che ne consentono la sopravvivenza, spiegano i ricercatori, sara’ possibile individuare nuove strategie preventive contro carie e altri disturbi dentali.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi