Parkinsonismo grave curato con c…

E' italiano il primo stud…

Depressione: stimolazione cerebr…

Uno studio dimostra che l…

Retina artificiale: progetto in …

Un polimero conduttore è …

'Un Calcio al Diabete': parte la…

Milano, 29 aprile 2011 – …

L'ipnosi in bambini e adolescent…

Acta Biomedica pubblica u…

Cellule staminali: nuova procedu…

Per garantire il successo…

Pediatria: tre parametri per pre…

[caption id="attachment_8…

A PARUZZARO L’OPEN DAY “SALUTE D…

Il 22 ottobre screening g…

Confermata l'inefficacia degli a…

Uno studio europeo su 206…

Defibrillazione atriale senza do…

Presentata la prima evide…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Meno zuccheri per togliere ‘nutrimento’ alle cellule tumorali

Washington, 18 dic. – Un minor consumo di glucosio, lo zucchero piu’ comune nelle diete, puo’ estendere la vita delle cellule polmonari sane e aumentare la velocita’ con cui le cellule polmonari pre-cancerose muoiono, riducendo la diffusione e la crescita del cancro.

Almeno questo e’ quanto emerso da uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della University of Alabama a Birmingham (UAB) e pubblicato sulla rivista Faseb Journal. “Questi risultati – ha spiegato Trygve Tollefsbol, autore principale dello studio – dimostrano ulteriormente i benefici potenziali per la salute di controllare l’apporto calorico”. “La nostra ricerca – ha continuato – indica che una riduzione delle calorie estende la durata della vita in buona salute delle cellule umane e aiuta la capacita’ naturale del corpo di uccidere le cellule che formano il cancro”. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno analizzato gli effetti del glucosio su cellule umane polmonari sane e pre-cancerose in provetta.


Ad alcune sono stati dati livelli normali di glucosio e ad altre livelli molto bassi. Le cellule sono state poi lasciate crescere per diverse settimane. “In questo periodo di tempo, siamo stati in grado di monitorare la capacita’ delle cellule a dividersi e a sopravvivere. E’ emerso che i livelli bassi di glucosio guidano le cellule sane a crescere piu’ di quanto non facciano in genere e provocano la morte di un gran numero di cellule pre-cancerose”, ha detto. In particolare, i ricercatori hanno scoperto che due geni chiave sono colpiti nella risposta cellulare al basso consumo di glucosio diminuito. Il primo gene, ‘telomerasi’, codifica un enzima importante che permette alle cellule di dividersi indefinitamente. Il secondo gene, ‘p16’, codifica una nota proteina anti-cancro.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi