Una proteina che attiva gli sper…

Si chiama PLCz e avvia un…

Il melanoma diagnosticato con un…

[caption id="attachment_9…

Fumo: vizio, dipendenza e deside…

[caption id="attachment_7…

Cellule staminali neurali iniett…

Le cellule staminali neu…

Cuore a rischio senza sufficient…

La carenza di vitamina D…

Convegno “Diritto alla Salute ne…

Roma, 30 novembre 2011 – …

Tumore alla vescica: Italia ad u…

[caption id="attachment_9…

Pillola anticoncezionale: come c…

L'uso della pillola antic…

Pre-eclampsia: nesso con carenza…

Trovato un legame tra…

Cellule staminali: subìto il dan…

Un nuovo studio della Joh…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

L’USA approva un innovativo trattamento della malattia di von Willebrand

Buone notizie per i pazienti affetti dalla malattia di von Willebrand, la patologia emorragica congenita più frequente a livello mondiale (interessa circa otto persone su mille), caratterizzata da sanguinamenti spontanei a livello delle mucose. La Food and Drug Administration americana ha infatti approvato giorni fa un nuovo trattamento di origine biotecnologica, il wilate®, prodotto da Octapharma AG. Wilate è disegnato per fermare il sanguinamento dovuto alla malattia in quei pazienti, adulti e bambini, che non rispondono alla terapia con desmopressina, un analogo della vasopressina che stimola il rilascio nel plasma di VWF conservato nei corpi di Weibel-Palade delle cellule endoteliali.


La terapia con desmopressina infatti, pur efficace nel trattamento della malattia di VW di tipo 1, è di solito di nessun valore nella maggior parte dei pazienti con la variante di tipo 2. Wilate è stato sviluppato e prodotto in maniera specifica per la terapia della malattia di von Willebrand: il prodotto ha ricevuto dall’FDA la designazione di farmaco orfano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: