Cardiologia: identificata una pr…

Identificata una pro…

Linfomi non-Hodgkin: AIFA accogl…

L'’Agenzia Italiana del F…

Dall'anemone di mare un rimedio …

Un composto trovato n…

La paura accelera il processo di…

Scoperta una correlazione…

Un processo che posiziona corret…

[caption id="attachment_7…

Tessuto del fegato ottenuto "sta…

Si avvicina la produ…

Usa: cancro alla prostata sconfi…

[caption id="attachment_1…

BEMS, la Sclerosi Multipla a 360…

È una vera piaga sociale:…

Linfonodi ingrossati nei bambini…

I linfonodi ingrossati (l…

I farmaci antimalarici aiutano i…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

L’USA approva un innovativo trattamento della malattia di von Willebrand

Buone notizie per i pazienti affetti dalla malattia di von Willebrand, la patologia emorragica congenita più frequente a livello mondiale (interessa circa otto persone su mille), caratterizzata da sanguinamenti spontanei a livello delle mucose. La Food and Drug Administration americana ha infatti approvato giorni fa un nuovo trattamento di origine biotecnologica, il wilate®, prodotto da Octapharma AG. Wilate è disegnato per fermare il sanguinamento dovuto alla malattia in quei pazienti, adulti e bambini, che non rispondono alla terapia con desmopressina, un analogo della vasopressina che stimola il rilascio nel plasma di VWF conservato nei corpi di Weibel-Palade delle cellule endoteliali.


La terapia con desmopressina infatti, pur efficace nel trattamento della malattia di VW di tipo 1, è di solito di nessun valore nella maggior parte dei pazienti con la variante di tipo 2. Wilate è stato sviluppato e prodotto in maniera specifica per la terapia della malattia di von Willebrand: il prodotto ha ricevuto dall’FDA la designazione di farmaco orfano.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!