Test saliva rileva elementi canc…

Un nuovo test sulla saliv…

Proteine: la loro azione nel lav…

Scienziati finanziati dal…

Vivere 'da faraoni' dopo una rec…

Roma, 18 nov - Gia' le mu…

Epatite C: in arrivo nuovi farma…

È una macchina, capace di…

Sclerosi Multipla: la molecola c…

Messa a punto una nuova m…

Scoperto legame tra rottura del …

Scienziati in Belgio, Pae…

Nuova promettente terapia contro…

Una combinazione di due f…

CONTRACCEZIONE ORMONALE, LA SIC…

L’appello della Società I…

La diagnosi delle malattie genet…

Da settembre anche in…

Fecondazione assistita: ultima t…

[caption id="attachment_3…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Scoperti i neuroni della direzione

Scoperti i neuroni “navigatori” che danno la direzione ai nostri viaggi e che ci aiutano a capire quale direzione dobbiamo prendere, per esempio su strade circolari come il grande raccordo anulare di Roma. E’ il risultato di uno studio condotto all’università di Philadelphia e pubblicato sui Proceedings of the National Academy of Sciences.

I ‘neuroni della direzione’ integrano le informazioni codificate dai già noti ‘neuroni di posizione’ e aiutano a capire il senso, orario o antiorario, di un percorso. Gli esperti, diretti da Michael Kahana, hanno scoperto i ‘neuroni della direzione’ nella corteccia entorinale (EC) che è una parte dell’ippocampo.

I neuroni di posizione si trovano anch’essi nell’ippocampo, e aiutano a localizzarci nello spazio. I nuovi neuroni ‘tom tom’, invece, si attivano espressamente a gruppi ben definiti a seconda della direzione del nostro moto. Gli esperti lo hanno scoperto facendo compiere un viaggio con un ‘taxi-virtuale’ a un gruppo di pazienti con elettrodi impiantati nel cervello.

Le correnti registrate dagli elettrodi, impiantati a questi pazienti in preparazione di un intervento di neurochirugia, mostrano che un gruppo di questi neuroni di direzione si accende quando il taxi virtuale è guidato in senso orario su una strada circolare cittadina; se la guida è in senso antiorario, invece, i neuroni rimangono spenti. Questi neuroni, quindi, insieme a quelli di posizione sono essenziali per muoverci nello spazio e capire se la direzione presa è quella giusta.
Ansa.it

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x