Sindrome da delezione cromosoma …

C'e' una predominanza…

Nuovo filo da sutura con cellule…

[caption id="attachme…

Nanoparticelle d'oro contro il m…

Microsfere in oro zecchin…

Nano assemblaggio: scienziati sc…

L'organizzazione della vi…

Ossa forti: la vitamina D, il pr…

I meno giovani lo ricorda…

Depressione: una proteina potreb…

Gli scienziati hanno…

Ictus: alcuni antidepressivi pos…

L'uso di alcuni popolari …

Tessuto renale creato in laborat…

Il primo passo verso il r…

Cefalea: abuso di antidolorifici…

L'emicrania e' la malatt…

Dal latte materno una proteina p…

Una proteina comples…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Le top 10 nuove specie scoperte descritte nel 2009

Dracula fish

Le dieci nuove specie più interessanti descritte nel 2009 sono state indicate dall’International Institute for Species Exploration e da un apposito comitato di naturalisti e biologi, in una sorta di “concorso” destinato a suscitare l’attenzione di un più vasto pubblico ai problemi della conservazione della biodiversità.

In un rapporto intitolato significativamente SOS. State of Observed Species – frutto della collaborazione fra l’International Institute for Species Exploration, l’International Plant Names Index, il Zoological Record dellaThomson Reuters, l’International Journal of Systematic and Evolutionary Microbiology, l’AlgaeBase, la MycoBank e il World Register of Marine Species – viene infatti sottolineato come nel 2008, l’anno più recente per il quale si possiedano dati completi, sono state descritte a livello globale ben 18.225 nuove specie viventi e 2140 nuove specie fossili.

Le dieci specie vincitrici del “concorso” sono:

  • Danionella dracula – un pesce della famiglia dei ciprinidi i cui maschi sono dotati di due appariscenti “denti”, in realtà prolungamenti di una lisca che non servono per nutrirsi ma nella competizione fra maschi.
  • Nephila komaci il più grande dei ragni tessitori, con un diametro che supera i dieci centimetri.
  • Chondrocladia (Meliiderma) turbiformis – una “spugna killer” carnivora.
  • Swima bombiviridis – un verme marino dotato di vescicole poste vicino al capo che può “sganciare” e che, a quel punto, producono bioluminescenza.
  • Aiteng ater una lumaca di mare, propriamente un mollusco appartenente al sottordine dei sacoglossi, che a differenza di tutti gli altri membri del sottordine non si nutre di alghe, ma di larve e moscerini.
  • Histiophryne psychedelicaun pesce dalla singolare colorazione in grado di secernere un muco protettivo.
  • Phallus drewesii – un singolare fungo legnoso.
  • Gymnotus omarorum – un pesce elettrico.
  • Nepenthes attenboroughii – una pianta carnivora di dimensioni spropositate, la cui trappola ad ascidio ha le dimensioni di un pallone.
  • Dioscorea orangeana – una nuova pianta tuberosa edule.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: