Nanomotori in cellule umane guid…

Per la prima volta gli sc…

Cellule staminali ringiovanite i…

Un team del Centro nazion…

Il SIldenafil aiuta nella preven…

Il Sildenafil dovrebbe es…

Sigarette elettroniche: non si è…

La sigaretta elettronica …

Tumori intestinali: ottimo deter…

Mangiare 100 grammi in pi…

'Leggere il pensiero' potrebbe d…

'Leggere il pensiero' non…

“Pari e dispari – l’officina dei…

A Camerota, in provincia …

Litigare provoca uno stress che …

Litigare non fa bene alla…

Stress: compromettente per le co…

Nuove scoperte sui meccan…

I segreti della memoria "spazial…

Due nuove ricerche sui ra…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Depressione post partum: una molecola che blocca serotonina e dopamina

monoamino ossidasi

Potrebbe essere in un enzima la chiave della depressione post partum. Secondo uno studio dell’Universita’ di Lipsia nelle donne che hanno appena dato alla luce un bambino ci sono alti livelli di Monoamino ossidasi A, una molecola che nel cervello blocca serotonina e dopamina, gli ormoni alla base della sensazione di felicita’. I ricercatori sono arrivati a questa conclusione analizzando il sangue di alcune donne per diversi giorni dopo il parto, e trovando un innalzamento dell’ormone fino al 43 per cento rispetto a un gruppo di controllo. Il picco nei soggetti studiati si e’ verificato al quinto giorno dopo la nascita del figlio, proprio quando di solito si ha il picco di tristezza nelle neomamme. “Alcuni farmaci possono diminuire il livello dell’enzima”, scrivono gli autori dello studio sulla rivista ‘Archives of General Psychiatry’, “e quindi in futuro si potrebbero prevenire le depressioni post partum”.


Secondo le stime, tre quarti delle donne che hanno appena partorito soffrono di tristezza e ansia nei primi giorni, e in un caso su dieci la condizione dura piu’ a lungo sfociando nella depressione post partum. Due casi su mille, inoltre, degenerano in vere e proprie psicosi.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi