Studio mostra la mobilita' verso…

[caption id="attachment_9…

Ospedali di qualità a misura di …

Esce oggi il nuovo bando …

Celiachia: nuova pasta "gluten f…

La nuova frontiera per ch…

Peptide antibatterico prossima a…

[caption id="attachment_8…

Infiammazioni intestinali: prote…

La malattia infiammatoria…

Disturbi come depressione, schiz…

Uno studio su 61mila indi…

Schizofrenia: progetto europeo d…

[caption id="attachment_9…

Il tavolo con l’AIFA apre un per…

Su tutti i temi cruciali …

Linee di condotta per la profila…

Roma, 26 novembre 2013 –…

Dermatite atopica: l'allergia co…

L'effetto è mediato dalla…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: trovata proteina che oppone resistenza ai trattamenti

Una proteina che determina la resistenza ai farmaci di diversi tumori puo’ essere ‘spenta’. Lo hanno scoperto i ricercatori del Dana farber Cancer Institute che hanno sviluppato un farmaco capace, almeno in laboratorio, di favorire la morte delle cellule tumorali rimuovendo l’effetto protettivo. La ricerca, pubblicata da ‘Nature Chemical Biology’, ha investigato una proteina chiamata Mcl-1, che evita la morte cellulare cercando di trovare delle molecole in gradi di bloccarne l’attivita’. Dopo vari tentativi e’ emerso che l’arma vincente contro la Mcl-1 e’ un piccolo peptide uguale a un sito della proteina stessa, che si lega alla Mcl-1 impedendole di ‘lavorare’ e consentendo quindi ai farmaci di uccidere la cellula tumorale.

“Pensiamo che questo sia un passo fondamentale nello sviluppo di un inibitore della Mcl-1”, ha spiegato Loren Walesky, uno degli autori, “questa proteina sta emergendo come un fattore critico in diversi tipi di tumore, dalla leucemia al linfoma al mieloma a molti altri”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi