CLUB DELL’OMOTOSSICOLOGIA: LA PA…

Appuntamento con il Club …

Nuovo metodo di coltura delle st…

[caption id="attachme…

Dipendenze: un nuovo modello neu…

Grazie a un test su topi …

MASCHIO O FEMMINA? LO DIRA' TEST…

[caption id="attachme…

Traumi al polso: i segnali da no…

Il 30% dei traumi riscont…

Nuova importante scoperta Italia…

[caption id="attachment_7…

Epstein-Barr e Sclerosi multipla…

Uno studio della Fondaz…

Barbecue non proprio 'salubre': …

[caption id="attachment_7…

Svelate cellule del sistema nerv…

La scoperta di una ricerc…

Leucemia mielogena acuta: la fir…

[caption id="attachment_1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: trovata proteina che oppone resistenza ai trattamenti

Una proteina che determina la resistenza ai farmaci di diversi tumori puo’ essere ‘spenta’. Lo hanno scoperto i ricercatori del Dana farber Cancer Institute che hanno sviluppato un farmaco capace, almeno in laboratorio, di favorire la morte delle cellule tumorali rimuovendo l’effetto protettivo. La ricerca, pubblicata da ‘Nature Chemical Biology’, ha investigato una proteina chiamata Mcl-1, che evita la morte cellulare cercando di trovare delle molecole in gradi di bloccarne l’attivita’. Dopo vari tentativi e’ emerso che l’arma vincente contro la Mcl-1 e’ un piccolo peptide uguale a un sito della proteina stessa, che si lega alla Mcl-1 impedendole di ‘lavorare’ e consentendo quindi ai farmaci di uccidere la cellula tumorale.

“Pensiamo che questo sia un passo fondamentale nello sviluppo di un inibitore della Mcl-1”, ha spiegato Loren Walesky, uno degli autori, “questa proteina sta emergendo come un fattore critico in diversi tipi di tumore, dalla leucemia al linfoma al mieloma a molti altri”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi