Cardiomiopatia da stress: regist…

Cardiomiopatia da stress:…

Arriva CellScope per diagnosi co…

[caption id="attachme…

Se il legno può sostituire le os…

La questione se le ossa d…

Biomarcatori e rischi cardiovasc…

[caption id="attachment_1…

Fibrillazione atriale: a rischio…

Le persone ad alto rischi…

Identificato un metodo per gener…

[caption id="attachment_5…

Cancro alla prostata: il vaccino…

Un trattamento che utili…

Robots: ricercatori studiano l'a…

La ricerca nel campo dell…

Nuovi markers per scovare tumori…

[caption id="attachment_9…

Pelle "in vitro".

Pelle creata utilizzando …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Il meccanismo cellulare che limita ‘eccesso di cicatrici’

fibroblasti

Un tipo di cellule che diventa ‘dormiente’ evita che dopo una ferita si formi troppo tessuto cicatriziale. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’universita’ di Chicago con uno studio pubblicato da ‘Nature Cell Biology’. Secondo l’articolo i fibroblasti, cellule ‘reclutate’ dall’organismo in caso di ferite, a un certo punto entrano in uno stato di senescenza, un fenomeno che si pensava avvenisse solo in cellule con il Dna danneggiato.

I fibroblasti senescenti fermano la produzione di collagene, e degradano la matrice extracellulare. “Il risultato – ha spiegato Joon-Il Jun, primo autore dell’articolo – e’ che l’accumulo di cellule senescenti inibisce la formazione di tessuto cicatriziale in eccesso”. La ricerca ha anche scoperto che una proteina chiamata Ccn1 e’ responsabile della trasformazione dei fibroblasti. Questa ricerca, scrivono gli autori, puo’ essere utile a capire e curare le patologie in cui c’e’ la formazione di tessuto cicatriziale in eccesso, come quelle degenerative del fegato.

AGI -Salute

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x