Cellule staminali della mucosa o…

A differenza di tutte le …

"Gennaio astemio", e calano peso…

Un 'gennaio astemio', oss…

Turismo odontoiatrico: creato un…

Stop al turismo odontoiat…

Scoperta dell'Università degli S…

L’Enterovirus ha recentem…

Una dieta candidata anti-tumore

Le conclusioni dello stud…

Ipertensione: un pacemaker cereb…

Nei casi di ipertensione …

Epilessia e Corea di Huntington:…

Che cosa lega due malatti…

Il premio Nobel James Watson: "N…

Nel suo studio lo scienzi…

Batteri: a casa ognuno ha i suoi…

La casa è una 'culla' di …

Osteoporosi: il pieno di vitamin…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sclerosi multipla: nuovo test per predire con nove anni di anticipo l’insorgenza della malattia

Un test del sangue potrebbe predire l’insorgere della sclerosi multipla con nove anni di anticipo rispetto a quelli ora in uso. A metterlo a punto un team di ricercatori israeliani che ha pubblicato la scoperta sulla rivista Neurobiology of Disease. Lo studio ha esaminato campioni di sangue di 20 soldati israeliani di 19 anni, nove dei quali hanno poi sviluppato la malattia. Centinaia di geni sono stati analizzati alla ricerca di markers che mostrassero qualche differenza fra i soggetti sani e quelli che poi si sarebbero ammalati.

“I pazienti chehanno sviluppato la Sclerosi Multipla avevano una ‘firma’ nel sangue diversa dagli altri – ha spiegato Anat Achiron, dell’Universita’ di Tel Aviv – questo risultato puo’ essere utilizzato per trovare la Sm con largo anticipo, fino a nove anni prima, rispetto a quando si manifestano i sintomi”. Secondo l’esperto l’analisi del sangue si potrebbe applicare anche ai familiari di chi ha la malattia, che ha una forte componente ereditaria. Attualmente non ci sono cure per la Sclerosi Multipla, ma esistono farmaci in gradi di rallentarne la formazione se somministrati precocemente.

AGI – Salute

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi