Perché l'autismo fa pensare ad u…

Per manifestare i disturb…

Le bugie hanno il naso caldo

Ricercatori europei nel s…

Linfomi gravi: la scoperta itali…

Uno studio italiano appen…

L'importanza del pH del sangue c…

[caption id="attachment_7…

AIDS: al Bambino Gesu' prima spe…

[caption id="attachment_6…

Balbuzie: identificati tre geni …

[caption id="attachment_5…

Palatoschisi: quella canina aiut…

Un gruppo di scienziati d…

Contro il papillomavirus, il tes…

[caption id="attachme…

Proteina chiave nella formazione…

La nestina è una proteina…

Gonorrea e clamidia: infezioni l…

Le infezioni genitali con…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alzheimer: stimolazione magnetica transcranica migliora facolta’ comunicative

La stimolazione magnetica transcranica ripetitiva (rTMS) rappresenta un possibile trattamento per i deficit cognitivi associati all’Alzheimer. In uno studio pubblicato sul Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry i ricercatori dell’IRCCS Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli coordinati da Maria Cotelli hanno studiato 10 pazienti cui e’ stata applicata la rTMS, una rapida successione di impulsi magnetici, al lobo prefrontale per 25 minuti. Metà dei pazienti ha ricevuto il trattamento per cinque giorni a settimana per un mese, mentre l’altra meta’ ha ricevuto un finto trattamento per due settimane seguito da due settimane di TMS.

I pazienti che hanno avuto il trattamento completo hanno mostrato un miglioramento nella comprensione del linguaggio fino al 77%, un miglioramento ancora visibile dopo 8 settimane. Secondo gli autori il trattamento e’ specifico per questo sintomo, ma serviranno studi più ampi per confermarlo. Per approfondimenti

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x