I dati di Fase III per Teva QNA…

Ulteriori dati di fase II…

Origini del "mondo a RNA": adess…

La ricostruzione della st…

Cellule staminali: scoperto il g…

Scienziati americani …

Miele: rimedio naturale: combatt…

Il rimedio della nonna pe…

Dengue: si parla molto della zan…

[caption id="attachment_6…

Sclerosi Multipla: sono 70 mila …

Sono in arrivo due nuove …

Il cervello si serve di due mole…

Decodificati i circuiti c…

CCSVI: Studio italo-americano a …

Uno studio italo-american…

TRATTAMENTO DI PAZIENTI AFFETTI…

Lo studio multicentrico r…

Pillole con estradiolo naturale:…

Contraccezione orale su m…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIDS: Nuovo metodo per combattere l’infezione, indurre cellule infettate al ‘suicidio’

Washington, 19 ago. – Una nuova via per combattere il virus Hiv potrebbe essere quella di far ‘andare nel panico’ le cellule umane infettate inducendole a ‘suicidarsi’. A studiare questo approccio sono i ricercatori della Hebrew University di Gerusalemme, che hanno descritto i primi risultati sulla rivista AIDS Research and Therapy.


Le terapie che si usano oggi contro l’Hiv, spiegano i ricercatori, non eliminano il virus dall’organismo, ma si limitano a impedirne la replicazione allontanando il momento in cui si sviluppa l’Aids. Con il metodo sviluppato dall’universita’ israeliana invece le cellule che vengono infettate dal virus vengono indotte all’apoptosi, cioe’ la morte spontanea, eliminando l’infezione. Per far si’ che questo avvenga e’ stata sviluppata una serie di piccole proteine che entrano nelle cellule infettate e stimolano una maggiore integrazione fra il Dna di queste e quello del virus, un processo che fa ‘impazzire’ la cellula e innesca l’apoptosi.
“Per il momento il metodo e’ stato testato solo in laboratorio – spiega Abraham Loyter, uno dei ricercatori – ma i primi risultati sono veramente promettenti”. (AGI)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi