Tumori: trovata proteina che opp…

[caption id="attachment_…

I Costi Dell’inquinamento Atmosf…

QUANTO PESA LO SMOG SULLA…

Salute, il rapporto: 70% dei tum…

Com'e' lo stato di salute…

Melanoma: scoperta la 'cellula z…

[caption id="attachment_8…

La trascrizione dell'RNA: meccan…

E' un meccanismo noto da…

Lanciato nuovo sito finanziato d…

È stato appena lanciato u…

Intolleranza al glutine: troppe …

Una moda pericolosa quell…

Una proteina che protegge il cer…

In seguito a un danno non…

"Pillolo" per lui: test sempre …

Per ora rimane un obiett…

Antidolorifico da banco efficace…

Una nuova meta-analisi pu…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ancora il naso elettronico per ‘fiutare’ respiro e scovare formazioni tumorali

L'immagine potrebbe non corrispondere con l'effettiva macchina

Una sorta di ‘naso elettronico’ capace d’individuare alcune delle forme piu’ diffuse di tumore attraverso un semplice respiro e’ stato messo a punto in questi mesi al Techninon (politecnico) di Haifa da un’equipe di oncologi e bioingegneri israeliani, guidata dal professor Abraham Kuten.
Lo studio e’ presentato nei dettagli sull’ultimo numero dell’autorevole British Journal of Cancer ed e’ citato oggi in breve da alcuni media online.

Al centro della ricerca e’ lo sviluppo di una macchina capace di cogliere variazioni chimiche interne al corpo umano attraverso un banale (e poco costoso) esame del respiro.


Macchina che risulta non soltanto in grado di distinguere eventuali patologie respiratorie, ma anche di diagnosticare forme di cancro ai polmoni, al seno, alla prostata, all’intestino. L’equipe del Technion ne ha testato l’effetto su 177 persone – alcune sane, altre malate – verificandone l’efficacia, come documenta il lavoro scientifico appena pubblicato. Ora, secondo Kuten, si tratta di estendere la sperimentazione su un campione piu’ ampio e di provare a sviluppare poi una strumentazione utilizzabile su vasta scala.

”Se i nostri dati iniziali troveranno conferma – ha detto lo studioso – questa nuova tecnologia potra’ diventare lo strumento piu’ semplice per una diagnosi precoce del cancro”. (ANSA).

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi