GE HEALTHCARE PRESENTA LE NUOVE …

La divisione medicale di …

Dai pipistrelli, oltre alla cont…

I pipistrelli possono for…

Ictus: quella passeggiata quotid…

Camminare puo' ridurre il…

Ratto robot con i baffi dà nuovo…

[caption id="attachment_1…

Il biosimilare in Italia è un’oc…

Roma, 25 giugno 2015 - “L…

Bilirubina: protegge da cancro e…

Il pigmento contenuto nel…

[AIRC] La leucemia nemica meno t…

[caption id="attachment_9…

Test italiano per predire Alzhei…

C4D, un semplice esame di…

Dolore, a Udine la campagna di f…

Dolore cronico in ortoped…

Proteina orexina, legata alla so…

La proteina orexina, che …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Per riparare vasi sanguigni l’ok dall’UE per tessuto derivato da maiale

Luce verde dall’Unione Europea per un tessuto derivato dal maiale utilizzabile per riparare vasi sanguigni danneggiati. Lo afferma il Daily Telegraph, secondo cui il dispositivo e’ messo in vendita dall’azienda britannica Tissue regenix, che ha chiesto l’autorizzazione anche negli Usa. La ‘toppa’ viene ottenuta togliendo le cellule animali dal tessuto suino, e lasciando uno scheletro che viene impiantato e su cui le cellule dell’organismo possono ricrescere.

Questo sistema, spiegano i ricercatori dell’azienda, permette di evitare il rigetto che si ha utilizzando i tessuti sintetici tradizionali. Il prossimo passo dell’azienda, scrive il quotidiano, sara’ chiedere l’autorizzazione per un sistema simile usato per riparare i legamenti, soprattutto del ginocchio.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi