Piede diabetico: evitare l'amput…

Il problema più rilevante…

Epatite B cronica: un malato su …

In Italia sono 600mila i …

Diabete: nuovo device portatile …

Un dispositivo portat…

Pomodoro: cibo funzionale, ancor…

In questi ultimi anni il …

Chirurgia estetica: seno sì, ma …

Da oggi sara' possibile a…

Latte di coniglio 'biotech' per …

[caption id="attachment_5…

Mappa dei batteri intestinali, p…

Ricercatori al lavoro per…

Le proprieta' anti-cancro del cu…

La speranza contro il can…

Onde emesse dal cervello aiutano…

Dalle onde cerebrali dur…

Le radici genetiche della schizo…

Un nuovo studio ha consid…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Per riparare vasi sanguigni l’ok dall’UE per tessuto derivato da maiale

Luce verde dall’Unione Europea per un tessuto derivato dal maiale utilizzabile per riparare vasi sanguigni danneggiati. Lo afferma il Daily Telegraph, secondo cui il dispositivo e’ messo in vendita dall’azienda britannica Tissue regenix, che ha chiesto l’autorizzazione anche negli Usa. La ‘toppa’ viene ottenuta togliendo le cellule animali dal tessuto suino, e lasciando uno scheletro che viene impiantato e su cui le cellule dell’organismo possono ricrescere.

Questo sistema, spiegano i ricercatori dell’azienda, permette di evitare il rigetto che si ha utilizzando i tessuti sintetici tradizionali. Il prossimo passo dell’azienda, scrive il quotidiano, sara’ chiedere l’autorizzazione per un sistema simile usato per riparare i legamenti, soprattutto del ginocchio.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi