Cancro dell'utero: con regolare …

Le donne possono aumentar…

Settimana mondiale del cervello:…

Domenica 10 marzo, ore 20…

Dal 1° luglio 2013 Merck Serono …

Roma, 9 settembre 2013 – …

Identificata una nuova classe di…

Scoperta la capacità di a…

Cure palliative:cresce la richie…

Ha ampliato il numero dei…

Alzheimer: prevenirlo allenando …

Le persone che 'sfidano' …

Cancro alla prostata: l'anticorp…

[caption id="attachme…

Cancro ai polmoni: scoperto un p…

Alcuni tumori al polm…

Il 28 marzo e' ripartito il conc…

Vivere oltre la Sclerosi …

Tacchi alti: il dolore alle arti…

In dieci anni e' piu' ch…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Per riparare vasi sanguigni l’ok dall’UE per tessuto derivato da maiale

Luce verde dall’Unione Europea per un tessuto derivato dal maiale utilizzabile per riparare vasi sanguigni danneggiati. Lo afferma il Daily Telegraph, secondo cui il dispositivo e’ messo in vendita dall’azienda britannica Tissue regenix, che ha chiesto l’autorizzazione anche negli Usa. La ‘toppa’ viene ottenuta togliendo le cellule animali dal tessuto suino, e lasciando uno scheletro che viene impiantato e su cui le cellule dell’organismo possono ricrescere.

Questo sistema, spiegano i ricercatori dell’azienda, permette di evitare il rigetto che si ha utilizzando i tessuti sintetici tradizionali. Il prossimo passo dell’azienda, scrive il quotidiano, sara’ chiedere l’autorizzazione per un sistema simile usato per riparare i legamenti, soprattutto del ginocchio.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi