Risultati aggiornati di Fase III…

· darucizumab ha inattiva…

Chirurgia: non sempre per un men…

Uno studio dell'Universit…

Urologi in allarme per l'uso del…

[caption id="attachme…

Con il Chronic Care Model il paz…

Progetto Michelangelo, Ra…

Dopo isterectomia valutare l'asp…

Le donne che si sotto…

Chemioterapia: presto un gelato …

Un gelato amico dei malat…

Trapianti di fegato: se parziali…

Il trapianto di fegat…

Aspirina: i mille volti di un fa…

V° Congresso Provinciale …

Incidenza tumori: ricerca shock,…

Ricerca shock pubblicata …

Dall'Austria la pillola che cura…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

USA: malattia rara e letale dei bambini curata con staminali

Per la prima volta sono state usate con successo le cellule staminali prelevate dal midollo spinale per ‘riparare’ la pelle di decine di bambini affetti da una rarissima e dolorosissima malattia per cui non esiste alcuna cura. Si tratta della ‘epidermolisi bollosa distrofica recessiva’, che causa la continua vescicazione della pelle e di solito e’ letale.

Tra le zone piu’ colpite la bocca e l’esofago. Cio’ rende un martirio il semplice nutrirsi. Tra il 2007 e il 2009 i dottori John Wagner e Jakub Tola dell’Universita’ del Minnesota hanno trattato sei bambini con RDEB, di eta’ compresa tra 15 mesi e 14 anni, con chemioterapia e trapianti di staminali dal midollo. Dopo un periodo compreso tra 30 e 130 gionri le vesciche dei piccoli mostravano netti miglioramenti. La terapia aveva nettamente incrementato la quantita’ di collagene 7, la proteina assente nei bambini affetti da RDEB. Dopo 799 giorni cinque dei sei bambini sono ancora vivi; uno e’ morto dopo 183 giorni –

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x