Dolore cronico: al via a Vicenza…

Formare sulla corretta di…

Cancro all'esofago: messi in dub…

[caption id="attachment_5…

Gardasil®: il Comitato Europeo p…

I dati di immunogenicità …

Nobel 2014 per la chimica a chi …

(ANSA)Il Nobel per la Chi…

Sistema immunitario e nanopartic…

La nanotecnologia è un'in…

Al congresso ISTH di Toronto, pr…

• Presentati, per la prim…

Nuova tecnica sequenziamento DNA…

Una nuova tecnica messa a…

Infarto: alto consumo di antidol…

L'uso prolungato di cer…

Emicrania: isolato il primo fatt…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

USA: malattia rara e letale dei bambini curata con staminali

Per la prima volta sono state usate con successo le cellule staminali prelevate dal midollo spinale per ‘riparare’ la pelle di decine di bambini affetti da una rarissima e dolorosissima malattia per cui non esiste alcuna cura. Si tratta della ‘epidermolisi bollosa distrofica recessiva’, che causa la continua vescicazione della pelle e di solito e’ letale.

Tra le zone piu’ colpite la bocca e l’esofago. Cio’ rende un martirio il semplice nutrirsi. Tra il 2007 e il 2009 i dottori John Wagner e Jakub Tola dell’Universita’ del Minnesota hanno trattato sei bambini con RDEB, di eta’ compresa tra 15 mesi e 14 anni, con chemioterapia e trapianti di staminali dal midollo. Dopo un periodo compreso tra 30 e 130 gionri le vesciche dei piccoli mostravano netti miglioramenti. La terapia aveva nettamente incrementato la quantita’ di collagene 7, la proteina assente nei bambini affetti da RDEB. Dopo 799 giorni cinque dei sei bambini sono ancora vivi; uno e’ morto dopo 183 giorni –

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!