Non solo più botox e filler: sar…

Non piu' solo botox e fil…

Trapianto capelli: nuova tecnica…

Nuove frontiere per comba…

Giuseppe Mele, presidente della …

I genitori di oggi guarda…

Virus influenzali: il cane potre…

Il migliore amico dell'uo…

Ricercatori fanno luce sulle imp…

[caption id="attachment_7…

Linfociti esausti tengono a bada…

Due distinti sottoinsiemi…

L’FDA approva un nuovo farmaco b…

La Food and Drug Administ…

Artrite reumatoide: per 9 person…

Per il 93% dei pazienti c…

Sindrome da delezione cromosoma …

C'e' una predominanza…

Malaria: isolata la proteina chi…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Autismo: scansione cerebrale evidenzia particolari altrimenti invisibili

Uno scan del cervello potrebbe rivelare i segni dell’autismo molto piu’ velocemente delle tecniche tradizionali. Lo afferma uno studio pubblicato sul ‘Journal of Neuroscience’, che ha testato 40 pazienti con un’accuratezza del 90%. I ricercatori del King’s College di Londra hanno esaminato 20 individui sani e 20 affetti da autismo sottoponendoli a una risonanza magnetica al cervello. Il risultato dei test e’ stato elaborato al computer alla ricerca di piccole differenze tra i due gruppi, che sono state trovate nel 90% dei casi.

“Quello che il computer fa molto velocemente – spiega Declan Murphy, uno degli autori – e’ trovare piccolissimi dettagli invisibili a occhio nudo”. In futuro questo sistema potrebbe dare vita a un test molto piu’ veloce per la diagnosi della malattia, che ora viene diagnosticata con lunghi esami psicologici.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!