Al via la seconda edizione del p…

Roma, 6 maggio 2013 – In …

Percorsi di cura oltre la malatt…

Controlli clinici e perco…

Cannabis: assunta in età adolesc…

La dipendenza da marijuan…

Il biosimilare è la chiave per c…

Roma, 13 aprile 2015 - “N…

Allarme depressione: riguarda un…

[caption id="attachment_9…

Progetto 'Blue Brain': il 2030 s…

[caption id="attachment_7…

Lo schema di movimento dagli ani…

Nella ricerca di cibo, i …

ADUC: USA stanzia 4,5 mld per un…

NeoStem, con base nel New…

Diabete di tipo 2, altra risorsa…

Accanto all'insulina, pot…

Come si adatta il cervello allo …

Come si adatta il cervell…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Citospugna per prelievo campioni tissutali e prevenire tumore esofago

Una ‘citospugna’ inventata dai ricercatori del Medical Research Council inglese potrebbe aiutare a prevenire i tumori all’esofago. Il dispositivo e’ stato descritto sul British Medical Journal, e potrebbe sostituire l’endoscopia. La spugna e’ in grado di raccogliere le cellule dello stomaco, che possono poi essere analizzate per verificare la presenza di una condizione chiamata ‘esofago di Barret’, che precorre il tumore dell’esofago.

La spugna viene inghiottita dal paziente e poi estratta dopo 5 minuti, e un trial su 500 pazienti fra i 50 e i 70 anni ha trovato la patologia nel 90 per cento dei casi. “Il cancro all’esofago colpisce sempre piu’ persone in occidente – ha sottolineato Rebecca Fitzgerald, che ha coordinato lo studio – quindi e’ necessario sviluppare un metodo di diagnosi sicuro e poco invasivo per l’esofago di Barrett. Quello con la spugna si e’ dimostrato efficace e ben tollerato dai pazienti”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x