Malattie genetiche: il Danio rer…

Già ampiamente utilizzati…

Bambini all'aria aperta anche d'…

Le precauzioni per evitar…

Test del sangue per individuare …

Un nuovo test è in grado …

Sindrome del follower per un mil…

Oltre un milione gli unde…

Ricostruito interno orecchio con…

Ideata una nuova tecnic…

I rischi di trasmissione cancro …

[caption id="attachme…

Svelato il mistero dell'adenina …

[caption id="attachment_1…

Al batter di ciglia il cervello …

Al pari di un computer, i…

Glioblastoma: una molecola offre…

[caption id="attachment_7…

Il colore dei capelli 'estratto'…

E' possibile grazie all'i…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Osservato l’RNA che attraversa il nucleo: primo controllo qualita’

L’osservazione in vivo del processo ha permesso di constatare che subito prima e subito dopo il passaggio dai pori nucleari, l’RNA subisce un “controllo di qualità”Le interazioni molecolari che avvengono nel corso di uno dei più importanti processi biologici, il trasferimento delle molecole di RNA dal nucleo al citoplasma, sono state chiarite da uno studio condotto da ricercatori dell’Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University e del Kavli Institute of Nanoscience presso la Delft University of Technology, che pubblicano in merito un articolo sul sito della rivista Nature.

La ricerca è stata resa possibile dalla messa a punto di un particolare microscopio che ha consentito di raggiungere una risoluzione finora mai raggiunta nella cellula vivente: in questa situazione il limite di risoluzione era infatti di 200 nanometri, mentre grazie alla nuova apparecchiatura è possibile arrivare ai 20 nanometri, consentendo per la prima volta di osservare il passaggio delle molecole di RNA attraverso i pori della membrana del nucleo.

“Si pensava che lo ‘strizzamento’ di queste molecole attraverso un canale stretto quale è quello del poro nucleare fosse la parte più lenta del processo. Ma con nostra sorpresa abbiamo osservato le molecole di RNA passare rapidamente attraverso i pori nucleari e che gli eventi più lenti sono quelli del loro aggancio alla parete nucleare e l’attesa del rilascio nel citoplasma”, ha detto Robert Singer, che ha diretto la ricerca.

In particolare, Singer e collaboratori hanno scoperto che in prossimità dei pori arrivano singole molecole di RNA che aspettano 80 millisecondi prima di accedervi, mentre il tempo di passaggio è di soli 5 millisecondi. Una volta passati dall’altro lato della membrana, c’è un ulteriore tempo di attesa di 80 millisecondi prima del rilascio nel citoplasma.

Il tempo di attesa riscontrato e l’osservazione che il 10 per cento delle molecole aspetta anche diversi secondi prima di attraversare i pori ha fatto ipotizzare ai ricercatori che in questo lasso di tempo avvenga una sorta di screening relativo alla loro qualità.

“Si era già ipotizzato che le molecole di RNA messaggero difettose, prodotte per esempio da un gene mutato, potessero essere vagliate e distrutte prima di raggiungere il citoplasma, o subito dopo. La questione era dove e quando potesse essere compiuto questo controllo”, ha spiegato Singer.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!