Risultati di uno studio di Fase …

Sono stati presentati al …

AiDS: un farmaco anti-rigetto st…

Una nuova ricerca pubblic…

Epilessia: scoperta nuova moleco…

[caption id="attachment_6…

Fumo: trovata molecola anti-dipe…

Stop alla dipendenza da n…

Merck Serono destina 4 milioni d…

Tale investimento ev…

Cellule staminali cardiache: tec…

[caption id="attachment_8…

Test genetici fai-da-te: poco af…

Tendono a dare un'indicaz…

Il potere anti-aging del cacao i…

Secondo lo studio di un'é…

Le infezioni della cavità orale …

Contro le infezioni da li…

Perché il resveratrolo fa bene a…

Scienziati hanno scoperto…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cocomero: protegge da preipertensione, anticamera di disturbi cardiaci

Mangiare il cocomero abbassa la pressione sanguigna e protegge dalla preipertensione, che puo’ portare a malattie cardiache. Almeno questo e’ quanto emerso da uno studio della Florida State University pubblicato sull’American Journal of Hypertension. Gli aminoacidi trovati nella frutta migliorano le prestazioni delle arterie e abbassano la pressione sanguigna nei soggetti affetti preipertensione. L’assunzione di L-arginina, l’aminoacido essenziale per mantenere sana la pressione del sangue, come supplemento non e’ un’opzione per molti adulti ipertesi perche’ i suoi effetti secondari possono includere nausea, dolori di stomaco e diarrea. Al contrario lo studio sull’anguria non ha rivelato effetti negativi.

Il cocomero e’ ricco di L-citrullina, un aminoacido che viene convertito in L-arginina una volta all’interno del corpo. Gli scienziati hanno concluso che questo tipo di frutta “potrebbe prevenire la preipertensione e impedire che progredisca in ipertensione in piena regola, un fattore di rischio per infarti e ictus”. Secondo i ricercatori, tuttavia, anche l’assunzione di supplementi di L-citrullina puo’ ridurre la quantita’ di farmaci antipertensivi necessari per controllare la pressione sanguigna.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi