Tessuto adiposo di fianchi, glut…

[caption id="attachme…

HIV: studio dimostra dove il vir…

Identificata la regione d…

Vent’anni dei farmaci equivalent…

4 miliardi di risparmi da…

Depressione: livelli di folato e…

Scarsi livelli di vitamin…

Carenza di ferro e anemia: nel m…

Diete sbagliate e disturb…

Cancro orale, presto test della …

Presto sara' sviluppato u…

Dieta ipo-proteica per chi soffr…

Una dieta ipoproteica puo…

Linfoma periferico a cellule T: …

[caption id="attachme…

A Valenza una giornata di inform…

Mercoledì 13 aprile, a Va…

Quando il cervello viene salvato…

Ridurre la temperatura co…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Esposizione a ormoni androgeni e implicazioni con tumori prostata

Gli ormoni sessuali maschili, chiamati ‘androgeni’, influenzano la fusione di alcuni geni responsabili dello sviluppo del tumore alla prostata. E’ quanto emerso da uno studio dell’Institute of Cancer della Queen Mary University di Londra pubblicato sulla rivista Cancer Research. L’esposizione agli androgeni puo’ provocare la fusione di geni che normalmente sono distanti tra loro. Gli scienziati britannici hanno individuato due geni specifici che si fondono alimentando la crescita del cancro.

Si tratta dei geni ‘TMPRSS2’ ed ‘ERG’. “Questa e’ una scoperta significativa e un importante passo avanti nella prevenzione futura della malattia”, ha detto Yong-Jie Lu, che ha coordinato lo studio. “Potrebbe anche portare – ha continuato – a nuovi trattamenti. Se impareremo a controllare e a gestire i livelli di androgeni, c’e’ un’importante possibilita’ di essere in grado di aiutare migliaia di uomini, specialmente quelli noti per avere un alto rischio per via di una storia familiare di tumore della prostata, a impedire lo sviluppo del cancro”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!