BigBRAIN: un cervello ...mai vis…

Sofisticate tecniche ne…

Vaccini: ottimo un ceppo modific…

Un ceppo di Salmonell…

Trapianti rene: dialisi peritone…

I pazienti in terapia co…

Vaccini antinfluenzali smezzano …

Una settimana di passione…

Da cellule staminali a ovociti n…

Linee di cellule germinal…

Succo di patata contro ulcere ga…

l sapore, forse, non sarà…

Tumore alla prostata: approvati …

Negli ultimi 15 mesi sono…

I ritmi biologici 'disturbati' d…

I cicli naturali di luce-…

Scoperto il meccanismo virale di…

I ricercatori sono stati …

Tumori neuroendocrini: rari ma i…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Esposizione a ormoni androgeni e implicazioni con tumori prostata

Gli ormoni sessuali maschili, chiamati ‘androgeni’, influenzano la fusione di alcuni geni responsabili dello sviluppo del tumore alla prostata. E’ quanto emerso da uno studio dell’Institute of Cancer della Queen Mary University di Londra pubblicato sulla rivista Cancer Research. L’esposizione agli androgeni puo’ provocare la fusione di geni che normalmente sono distanti tra loro. Gli scienziati britannici hanno individuato due geni specifici che si fondono alimentando la crescita del cancro.

Si tratta dei geni ‘TMPRSS2’ ed ‘ERG’. “Questa e’ una scoperta significativa e un importante passo avanti nella prevenzione futura della malattia”, ha detto Yong-Jie Lu, che ha coordinato lo studio. “Potrebbe anche portare – ha continuato – a nuovi trattamenti. Se impareremo a controllare e a gestire i livelli di androgeni, c’e’ un’importante possibilita’ di essere in grado di aiutare migliaia di uomini, specialmente quelli noti per avere un alto rischio per via di una storia familiare di tumore della prostata, a impedire lo sviluppo del cancro”.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x