Merck Serono completa l'arruolam…

Merck Serono completa l…

Cocaina: potrebbe essere una pre…

I risultati dello studio …

Tumore al seno: anche prima dei …

Una nuova analisi condott…

Vitiligine: efficace l'autotrapi…

[caption id="attachment_6…

Fu il plancton a contribuire sos…

Il plancton fornì un cont…

Fibromialgia: terapia psicologic…

Un intervento psicologico…

Ecolocalizzazione: potremmo vede…

[caption id="attachment_1…

Journal of Clinical Oncology: l’…

La pubblicazione, su un…

AiDS: un farmaco anti-rigetto st…

Una nuova ricerca pubblic…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fertilita’: incidenza corretta alimentazione fin dai primissimi anni di vita

Il successo riproduttivo di uomini e donne dipende dal tipo di alimentazione che ricevono nelle primissime fasi della vita. Lo sostiene una ricerca dell’Università di Sheffield pubblicata sulla rivista Ecology. Per la prima volta i ricercatori del Dipartimento di Scienze animali e botaniche guidati da Ian Rickard hanno stabilito il legame. Lo hanno fatto incrociando i dati degli archivi parrocchiali nella Finlandia del 18* secolo e i dati sul rendimento dei campi nella produzione di segale e orzo nello stesso arco temporale. Lo studio ha dimostrato che circa la metà delle persone nate nei periodi più difficili dal punto di vista dei raccolti non hanno avuto figli nell’età adulta.

Paragonano famiglie con lo stesso tenore di vita, tra le più povere, i ricercatori hanno anche scoperto che chi nasceva e si alimentava in periodi di raccolto abbondante aveva la possibilità di generare almeno una volta nella vita. Una conferma che l’alimentazione, sia pre-natale che dopo la nascita, può limitare lo sviluppo del sistema riproduttivo.” I nostri risultati mostrano – dice Rickard – che il cibo ricevuto da parte di bambini nati in famiglie povere ha influito sul loro successo riproduttivo più tardi”. (ASCA)

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!