Legame tra cancro al colon e con…

I pazienti sopravvissuti …

Mieloma multiplo: parere positiv…

Beerse, Belgio, 28 giugno…

La muffa che si propaga meglio d…

[caption id="attachment_5…

Test del DNA del papillomavirus …

[caption id="attachment_5…

Emicrania: isolato il primo fatt…

[caption id="attachment_8…

Obesità: nuovo farmaco che inibi…

Un gruppo di ricercatori…

Epatite C: prezzo rimborsabilità…

Aifa al lavoro per arriva…

Fibrillazione atriale e rischio …

[caption id="attachment…

Limite per l'utilizzo di sale tr…

Un nuovo studio pubblicat…

Classe farmaci anti ADHD: provoc…

I farmaci per il trattame…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Risonanza magnetica al menisco: non stabilisce quando operare

Un recente studio rivela che la risonanza magnetica permette di diagnosticare le lesioni nel disco cartilagineo che protegge il ginocchio, ma non fornisce informazioni utili a stabilire dove si puo’ intervenire con un’operazione chirurgica. Secondo le stime sono oltre 850.000 gli americani che ogni anno ricorrono alla chirurgia per lesioni ai menischi, i due cunei cartilaginei che assorbono gli urti subiti dall’articolazione del ginocchio. L’intervento chirurgico puo’ consistere o nella riparazione del legamento rotto o nella rimozione della porzione di tessuto meniscale danneggiato. .

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi