Il neuronavigatore per individua…

[caption id="attachment_7…

Piccolo espediente per sconfigge…

Ricercatori finanziati da…

Broncopneumatia cronico-ostrutti…

Attacchi di tosse, respir…

SIN-ergia: analisi e riflessioni…

Presentazione dello studi…

Ricerca evidenzia correlazioni t…

Circa il 10% di tutte le …

Da un fungo tibetano parassita u…

Un team di scienziati del…

Tumori del sangue: arriva in Ita…

La riscoperta di un farma…

Arriva Tapentadolo, nuova fronti…

Il dolore cronico non o…

Sindrome di Rett: anomalie risco…

Per la prima volta al mon…

La chiave della 'speciazione' e'…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Risonanza magnetica al menisco: non stabilisce quando operare

Un recente studio rivela che la risonanza magnetica permette di diagnosticare le lesioni nel disco cartilagineo che protegge il ginocchio, ma non fornisce informazioni utili a stabilire dove si puo’ intervenire con un’operazione chirurgica. Secondo le stime sono oltre 850.000 gli americani che ogni anno ricorrono alla chirurgia per lesioni ai menischi, i due cunei cartilaginei che assorbono gli urti subiti dall’articolazione del ginocchio. L’intervento chirurgico puo’ consistere o nella riparazione del legamento rotto o nella rimozione della porzione di tessuto meniscale danneggiato. .

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x