La muffa che si propaga meglio d…

[caption id="attachment_5…

Un vaccino contro un'infezione m…

Un nuovo vaccino potrebbe…

Osteoporosi: in Veneto ogni anno…

A soffrire di osteoporosi…

Cellule staminali del cordone: t…

Eccezionale scoperta sull…

Il rapporto tra microglia ed Alz…

[caption id="attachment_6…

Leucemia: scoperto il gene che p…

Mutazioni nel gene GATA2 …

Vasi sanguigni funzionali da cel…

Le cellule staminali pl…

Colesterolo: inutile digiuno con…

Il tempo che il corpo imp…

Nutrizione: quando serve un “reh…

“Si può fare!”: dimagrire…

Bambini farfalla: la terapia gen…

Promettenti risultati ott…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Risonanza magnetica al menisco: non stabilisce quando operare

Un recente studio rivela che la risonanza magnetica permette di diagnosticare le lesioni nel disco cartilagineo che protegge il ginocchio, ma non fornisce informazioni utili a stabilire dove si puo’ intervenire con un’operazione chirurgica. Secondo le stime sono oltre 850.000 gli americani che ogni anno ricorrono alla chirurgia per lesioni ai menischi, i due cunei cartilaginei che assorbono gli urti subiti dall’articolazione del ginocchio. L’intervento chirurgico puo’ consistere o nella riparazione del legamento rotto o nella rimozione della porzione di tessuto meniscale danneggiato. .

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x