3.9 MILIONI DI BENEFICIARI IN EU…

27 Maggio 2013 - Oggi il …

L'effetto 'gelo' per distruggere…

[caption id="attachment_6…

Poli-pillola multivalente in arr…

Addio a confezioni, blist…

Dai telomeri la risposta alla ca…

[caption id="attachment_7…

Terapia steroidea in artrite reu…

Il nuovo sistema a rilasc…

Policlinico Abano Terme: nuovo c…

Team multispecialistico, …

DIABETE: "Let's get Physical"

Focus su esercizio fisico…

Virtu' anti-obesita' delle prote…

[caption id="attachment_6…

Geneticamente predisposti alla v…

Stare bene in salute, ave…

Come si sviluppano le ovaie: un …

Un nuovo studio cambia l’…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cellule ‘malate’ che sfuggono alla chemio: ecco come e perche’

Le cellule tumorali si camuffano proprio come fanno le cellule che invecchiano quando vogliono sfuggire alla morte.

Lo ha scoperto una ricerca coordinata dall’Italia attraverso l’Istituto Firc di Oncologia Molecolare (Ifom) di Milano e pubblicata nell’edizione online della rivista Nature Cell Biology. La ricerca, finanziata da Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc) e Comunità Europea, permette di utilizzare alcuni farmaci già esistenti in modo nuovo e più efficace. I primi dati indicano inoltre che questi farmaci colpiscono in modo selettivo le cellule tumorali, risparmiando quelle sane.

“Abbiamo scoperto che sia le cellule tumorali sia le cellule vecchie si ‘mascherano’ nella stessa maniera, è come se utilizzassero la stessa parrucca”, ha detto il coordinatore della ricerca, Fabrizio d’Adda di Fagagna. Era noto che per rimandare il momento della morte le cellule anziane impacchettano il Dna in modo molto compatto per nascondere gli errori che si sono acculati nel codice genetico e che in condizioni normali farebbero scattare l’allarme che spinge le cellule a morire. Ora si è scoperto che le cellule tumorali fanno la stessa cosa e che quelle che adottano questo trucco sono anche le meno sensibili a radioterapia e chemioterapia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi