Linee guida per la ricerca farma…

[caption id="attachment_8…

Arresti cardiaci: possibile prev…

Dal Portogallo arriva una…

Atrofia muscolare spinale: farma…

Un nuovo farmaco promette…

Cancro al seno aggressivo: descr…

Un gruppo di ricercatori …

Carne rossa: fa bene al cuore so…

Contro il colesterolo cat…

A caccia di virus che provocano …

[caption id="attachment_…

Calvizie: agire prima della "tab…

Se i capelli sono “in cad…

La terapia del dolore in Italia

(Fonte Istat e Relazion…

Microchip made in Italy che isol…

All’imminente Congresso d…

Il bacillo della lebbra potrebbe…

Il meccanismo biologico e…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ingegneria dei tessuti: vene biologiche per by-pass piu’ sicuri

Scienziati americani hanno annunciato di aver realizzato vasi sanguigni in laboratorio a partire da cellule umane, un salto di qualita’ rispetto agli studi sulle vene sintetiche.

La nuova tecnica, pubblicata su Science Translational Medicine, e’ frutto della ricerca comune di tre universita’ – Yale, Duke e East Carolina – finanziata da una societa’ privata, la Humacyte: la ”materia prima” sono le cellule dello stesso paziente, che vengono impiantate su ”impalcature” plastiche che scompaiono, tecnicamente si tratta di polimeri bioassorbibili. Una volta dissolti, i vasi sanguigni hanno dimostrato sui primati di essere elastici e di non cedere facilmente a nuove ostruzioni.


La novita’ piu’ interessante della metodica e’ la possibilita’ di conservare a temperature molto basse le bio-vene per renderle disponibili al momento di un eventuale intervento di by-pass. ”Questo nuovo tipo di vena permette di immagazzinarla negli ospedali in modo che siano prontamente disponibili per i chirurghi al momento del bisogno”, spiega uno dei co-autori, Alan Kypson della East Carolina University. Per approfondimenti

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi