Spesa farmaceutica: non c’è equi…

Roma, 8 gennaio 2016 – “N…

Contraccettivi ormonali ma non o…

Contraccettivi ormonali n…

Un corso ECM FAD perché il farma…

Roma, 4 novembre 2014- E’…

Ebola: anticorpo sviluppato in l…

Scoperta una proteina rec…

Scoperta funzione antitumorale d…

Scoperta funzione antitum…

La cultura "di ferro" anti-anemi…

Le ragazze italiane a…

Equivalenti leva fondamentale pe…

La relazione annuale dell…

Il segreto della resistenza dell…

Secondo lo studio, sarebb…

Insufficienza pancreatica esocri…

[caption id="attachment_7…

Le centraline energetiche delle …

Nuove prove speriment…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Gioco di donna: gli ormoni la rendono irresistibile nel periodo dell’ovulazione

Stregato dall’ormone. Ecco cosa succede all’uomo quando la donna è nel periodo di fertilità e gli ormoni sono al massimo dell’attività. Lei, soprattutto agli occhi di lui, diventa più attraente e questo aumenta in modo esponenziale le possibilità di successo nella conquista.

Che lei diventi più ammaliante proprio in quel periodo lo avevano scoperto i ricercatori della Florida State University, i quali hanno voluto valutare la risposta e la reazione dei maschietti al trovarsi accanto a una donna nel periodo di ovulazione.

Per far ciò, hanno reclutato un gruppo di giovani di entrambi i sessi. Poi li hanno divisi a coppie – maschio e femmina – e li hanno fatti giocare insieme con le costruzioni.
Alcune delle ragazze erano nel periodo fertile, altre no. Al termine del gioco, ai maschi è stato chiesto di valutare il grado di attrazione della ragazza.

Dalle risposte ottenute si è potuto constatare come le donne nel periodo di ovulazione fossero state giudicate più attraenti. Nello specifico le hanno trovate più attraenti sia i ragazzi single che quelli impegnati in una relazione. Quelli che erano sposati, invece, le hanno giudicate meno attraenti.

A detta dei ricercatori, i maschi sposati creano una sorta di barriera tra loro e le altre donne perché sanno che possono navigare in acque pericolose. Per questo motivo escogitano delle specie di trucchi mentali per cui si autoconvincono che la donna che hanno accanto in quel momento non è attraente, anche se a livello inconscio per una questione chimica sentono che c’è un qualcosa che attrae.
È una questione evolutiva, di continuità della specie. La donna deve procreare e, quando è il momento giusto, la chimica l’aiuta. Ecco perché chi è single o non impegnato in un rapporto duraturo subisce maggiormente il fascino di lei.

Questo fascino attrattivo si mostra in diversi modi, spiegano i ricercatori: la donna diventa più disponibile, più ricettiva, sorridente e anche provocante. Tutto questo lo mostra con i comportamenti, un particolare make-up, un vestito… ma, naturalmente, con il proprio profumo: quello del corpo che, in questo periodo, assume un aroma particolare che attrae il maschio.
Attenzione quindi. Se la donna vuole avere maggiori probabilità di successo, nel periodo fertile è bene evitare profumi artificiali e giocare le proprie carte con quello del proprio corpo.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!