Cardiopatie: studi su come riatt…

[caption id="attachment_5…

Antidolorifico non oppiaceo estr…

La rivista Nature Chemist…

Staminali neurali native contro …

I ricercatori sono st…

Disfunzione erettile: potrebbe n…

I medici avvertono che sp…

Virus Ebola: descritte oltre 300…

L'analisi approfondita di…

Contro il Lupus funziona la vita…

La vitamina D potrebbe mi…

HIV: cresce il numero di infezio…

Cresce il numero di conta…

Malattie coronariche: diagnosi m…

La risonanza magnetica pe…

Scoperto il legame tra gene mast…

La spazzatura può avere v…

Schizofrenia: scoperte e associa…

Identificate nuove e rare…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Paracetamolo in eta’ pediatrica: solo se la febbre e’ alta

No a ibuprofene e paracetamolo ai bambini se hanno solo qualche linea di febbre. L’indicazione viene dagli specialisti dell’American Academy of Pediatrics, che nelle loro nuove linee guida ricordano ai genitori che la febbre non e’ una malattia, ma un modo che ha l’organismo di difendersi dalle infezioni. Secondo uno studio della stessa associazione, meta’ dei genitori sbaglia nel dare la dose ai propri figli, esponendoli al rischio di effetti collaterali anche gravi.
“C’e’ una specie di fobia della febbre – scrivono – che porta i genitori ad abusare di entrambi i farmaci. Una temperatura corporea un po’ piu’ alta e’ il modo usato dal corpo per difendersi dalle infezioni, e abbassare la febbre anche quando non e’ particolarmente alta puo’ addirittura prolungare la malattia invece di accorciarla”.

Il principale errore compiuto dai genitori, scrivono gli esperti, e’ non considerare il dosaggio pediatrico, somministrando cosi’ ai bambini le stesse dosi degli adulti. Questo puo’ portare a un manifestarsi degli effetti collaterali piu’ gravi, come l’asma e le ulcere.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi