Cancro dell'utero: con regolare …

Le donne possono aumentar…

Settimana mondiale del cervello:…

Domenica 10 marzo, ore 20…

Dal 1° luglio 2013 Merck Serono …

Roma, 9 settembre 2013 – …

Identificata una nuova classe di…

Scoperta la capacità di a…

Cure palliative:cresce la richie…

Ha ampliato il numero dei…

Alzheimer: prevenirlo allenando …

Le persone che 'sfidano' …

Cancro alla prostata: l'anticorp…

[caption id="attachme…

Cancro ai polmoni: scoperto un p…

Alcuni tumori al polm…

Il 28 marzo e' ripartito il conc…

Vivere oltre la Sclerosi …

Tacchi alti: il dolore alle arti…

In dieci anni e' piu' ch…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Paracetamolo in eta’ pediatrica: solo se la febbre e’ alta

No a ibuprofene e paracetamolo ai bambini se hanno solo qualche linea di febbre. L’indicazione viene dagli specialisti dell’American Academy of Pediatrics, che nelle loro nuove linee guida ricordano ai genitori che la febbre non e’ una malattia, ma un modo che ha l’organismo di difendersi dalle infezioni. Secondo uno studio della stessa associazione, meta’ dei genitori sbaglia nel dare la dose ai propri figli, esponendoli al rischio di effetti collaterali anche gravi.
“C’e’ una specie di fobia della febbre – scrivono – che porta i genitori ad abusare di entrambi i farmaci. Una temperatura corporea un po’ piu’ alta e’ il modo usato dal corpo per difendersi dalle infezioni, e abbassare la febbre anche quando non e’ particolarmente alta puo’ addirittura prolungare la malattia invece di accorciarla”.

Il principale errore compiuto dai genitori, scrivono gli esperti, e’ non considerare il dosaggio pediatrico, somministrando cosi’ ai bambini le stesse dosi degli adulti. Questo puo’ portare a un manifestarsi degli effetti collaterali piu’ gravi, come l’asma e le ulcere.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi