Sclerosi Multipla e benefici del…

"E' anticostituzionale c…

Attacchi di cuore: un test del s…

[caption id="attachment_7…

Vitamina C: a scopo preventivo c…

Vitamina C contro il raff…

Da Forli' in avanti il tumore al…

[caption id="attachment_5…

Tricologi lanciano allarme perdi…

I film ci propongono sem…

La generosita' dell'amigdala

[caption id="attachme…

Epatite C: i due nuovi farmaci (…

Sono il boceprevir e il t…

La Società Italiana di Neurologi…

Roma, 26 novembre 2014 – …

Diatomee marine: il successo evo…

Nonostante la loro onnipr…

Cancro: nuovi antitumorali estra…

I ricercatori del MIT (Ma…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Malaria cerebrale: sostanza dopante la neutralizza

Non solo doping: l’eritropoietina (Epo) aiuta a combattere la malaria cerebrale. E’ quanto emerge da uno studio, tuttora in corso, condotto dai ricercatori dell’Universita’ di Copenhagen (Danimarca), che hanno scoperto come la sostanza – piu’ volte utilizzata dai ciclisti per migliorare artificialmente le loro prestazioni – sia in grado di ridurre il grado di mortalita’ connesso alla patologia.

molecola EPO



Gli studiosi hanno scoperto che l’Epo, un ormone che stimola la produzione di globuli rossi, oltre a incrementare la presenza di ossigeno nei tessuti organici, aumenta anche il livello di emoglobina, riuscendo cosi’ a protegge i neuroni dalle conseguenze cerebrali della malaria.

Durante la ricerca, infatti, hanno rilevato che il rischio di mortalita’ di un gruppo di roditori affetti dalla patologia e’ quasi scomparso: e’ passato dal 100% a una percentuale prossima allo zero.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi