Malaria: vaccino funziona sui ba…

Funziona il primo vaccino…

Alzheimer: 60 anni di studi. Si …

[caption id="attachment_7…

Aggiornamento della scheda tecni…

Protezione del rischio ic…

Cellula artificiale: creato un m…

Primi passi verso la cell…

Emicrania: isolato il primo fatt…

[caption id="attachment_8…

All'Istituto dei Tumori 'Accogli…

Inaugurato oggi insieme a…

Le tecniche di riproduzione assi…

[caption id="attachme…

Malaria cerebrale: sostanza dopa…

Non solo doping: l'eritro…

A.L.I.Ce. ITALIA ONLUS e World s…

A.L.I.Ce. ITALIA ONLUS:…

La firma genetica dei casi 'cent…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Malaria cerebrale: sostanza dopante la neutralizza

Non solo doping: l’eritropoietina (Epo) aiuta a combattere la malaria cerebrale. E’ quanto emerge da uno studio, tuttora in corso, condotto dai ricercatori dell’Universita’ di Copenhagen (Danimarca), che hanno scoperto come la sostanza – piu’ volte utilizzata dai ciclisti per migliorare artificialmente le loro prestazioni – sia in grado di ridurre il grado di mortalita’ connesso alla patologia.

molecola EPO



Gli studiosi hanno scoperto che l’Epo, un ormone che stimola la produzione di globuli rossi, oltre a incrementare la presenza di ossigeno nei tessuti organici, aumenta anche il livello di emoglobina, riuscendo cosi’ a protegge i neuroni dalle conseguenze cerebrali della malaria.

Durante la ricerca, infatti, hanno rilevato che il rischio di mortalita’ di un gruppo di roditori affetti dalla patologia e’ quasi scomparso: e’ passato dal 100% a una percentuale prossima allo zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: