Scoperta una proteina che rallen…

Bloccando una proteina c…

Diabete: quasi all'epilogo della…

[caption id="attachment_5…

Autismo: test accurato per rilev…

Neuroscienziati canades…

Ictus: nelle donne quattro ore c…

Le donne che camminano al…

Non tutto il male viene per nuoc…

Roma, 25 febbraio 2015 – …

Merck Serono Leader nell’Innovaz…

·         La nuova ve…

1 aprile 2016: SECONDA GIORNATA…

Torna la 2° edizione dell…

Rapine nelle farmacie: un fenome…

Roma, 1° agosto 2013 - “D…

Merck Serono completa l'arruolam…

Lo studio valuterà la …

Con microfibre laser e integrita…

6th International Meeting…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Creato cerotto per cuore infartuato a base di staminali

Un gruppo di ricercatori americani ha messo a punto un metodo per riparare il cuore infartuato, utilizzando cellule staminali umane. Si tratta di un notevole passo in avanti nel trattamento dell’infarto del miocardio.

Il team della Columbia Engineering ha coltivatO in vitro cellule mesenchimali umane (cellule progenitrici con la capacita’ di differenziarsi) partendo da un composto biologico. Il ‘cerotto’ di tessuto ricavato e’ stato applicato al tessuto cardiaco danneggiato sul modello murino.


Il ‘patch’ ha promosso la formazione di nuovi vasi sanguigni e ha rilasciato proteine ​ capaci di stimolare il tessuto del cuore danneggiato ad auto-ripararsi. ”E’ davvero incoraggiante istruire le cellule a formare tessuti umani dando loro le indicazioni corrette – ha affermato Gordana Vunjak-Novakovic, professore di Ingegneria Biomedica presso la Columbia University e autore dello studio pubblicato su Pnas – . La piattaforma di ingegneria di tessuti che abbiamo creato e’ molto adattabile e crediamo che potrebbe essere facilmente estesa alla fornitura di altri tipi di cellule. Il nostro interesse e’ ricostruire il muscolo cardiaco basandoci sui meccanismi che sono alla base della riparazione del cuore”.(ANSA).

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi