Come la cannabis crea i tilt nel…

In conseguenza del disacc…

Melanoma: per la corretta diagno…

Troppi nei sospetti vengo…

Nasce il Neonatal Network della …

In occasione del XX Congr…

Malaria: osservata speciale la m…

Gli scienziati hanno osse…

Genova, convegno internazionale …

[caption id="attachme…

Il sondino che fa dimagrire: ita…

Italiani sempre più 'rapi…

SISSA: diagnosi precoce dei tumo…

Nanotecnologie al servizi…

Ebola: America vicina ad un rime…

[caption id="attachment_8…

Alzheimer: tra i sintomi immedia…

Gli studiosi dell'Alzhei…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Neuroni: studiato come la loro attivita’ passa da un urlo, ad un lieve sussurro

L’attivita’ dei neuroni puo’ essere ridotta fino a diventare un ‘sussurro’. Lo hanno scoperto i ricercatori dell”Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) con uno studio pubblicato dal Journal of Neuroscience che apre la strada alla cura di patologie come l’autismo o l’epilessia, in cui il messaggio neuronale e’ ‘urlato’.


”La scoperta che e’ possibile attivare solo parzialmente i recettori e’ di fondamentale importanza – afferma il coordinatore Andrea Barberis – si puo’ dire che oggi abbiamo dimostrato che e’ possibile regolare in modo fine il volume di cio’ che i neuroni si dicono, permettendo di sussurrare un messaggio corretto, piuttosto che di gridarne uno errato”.

I ricercatori hanno studiato l’intensita’ degli stimoli indotti dal neurotrasmettitore Gaba scoprendo che e’ possibile attivare i recettori dedicati anche in modo parziale, cioe’ attraverso una sola molecola di Gaba, invece che due.


Il Gaba e’ uno dei piu’ importanti neurotrasmettitori con funzione inibitoria presenti nell’organismo e, insieme a quelli inibitori ed eccitatori, garantisce il corretto funzionamento del sistema nervoso. (ANSA).

2
Lascia una recensione

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Marco Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Marco
Ospite
Marco

veramente i GABA sono dei recettori legati a canale ionico del cloro, posto sulla membrana post-sinaptica del neurone, e quando stimolati (per esempio da benzodiazepine es. valium) permettono una maggiore introduzione di cloro nella membrana post-sinaptica generando un segnale inibitorio nel neurone…NON è un neurotrasmettitore…

Marco
Ospite
Marco

pardon…avevo letto male io…è ovvio che esiste il neurotrasmettitore GABA (acido gamma-amino-butirrico) che stimola il recettore del GABA…scusate ancora il malinteso e grazie ancora per le informazioni che divulgate

Archivi