I sulfamidici potrebbero tornare…

I principali effetti …

Resveratrolo contro diabete e di…

Il resveratrolo, una dell…

SIDERO Onlus: 8 milioni di itali…

I sintomi vengono spesso …

Sindromi influenzali in età pedi…

L’influenza è una malatti…

Epatite C: in arrivo nuovi farma…

È una macchina, capace di…

Marijuana: può provocare seri di…

L’uso di marijuana è stat…

I circuiti cerebrali che control…

[caption id="attachment_7…

Alzheimer a tavola: si alla diet…

[caption id="attachment_3…

Incontinenza: cresce l'attenzion…

Dopo la regione Piemonte …

Il "medusoide", ultimo miracolo …

[youtube id="7X2evnhIbWs"…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ossido nitrico cardio-protettore: si accumula con l’esercizio fisico

Durante lo sforzo fisico viene prodotto e immagazzinato l’ossido nitrico: questo viene poi rilasciato in momenti di stress per il cuore – dovuti a eventi come attacchi cardiaci – per proteggere il cuore dai danni che ne potrebbero derivare.

La strategia ”di difesa” del muscolo cardiaco e’ stata scoperta da un gruppo di ricercatori diretti da David Lefer della Emory University, School of Medicine di Atlanta (Stati Uniti).

L’ossido nitrico e’ gia’ noto per essere il responsabile della prevenzione dell’ipertensione grazie alle sue capacita’ di rendere elastiche le pareti dei vasi sanguigni: ”L’ossido nitrico generato durante l’esercizio fisico viene ‘memorizzato’ nel sangue e nel cuore sotto forma di nitriti e nitrosotioli – spiega Lefer -. Questi intermediari sembrano importanti per la cardioprotezione contro gli attacchi di cuore successivi”. Lo studio e’ stato pubblicato su Circulation Research.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!