Gravidanza: la voce della mamma …

Per i neonati prematuri a…

Studio mette in rilievo affinità…

Chi si somiglia si piglia…

INFLUENZA 2016/17: attesa stagio…

Milano, 3 ottobre 2016 - …

La resurrezione di ancestrali re…

Normalmente, i retrovirus…

Neuroni specializzati nella dist…

Alcune ricerche condotte…

'Nuove' staminali ribaltano l'or…

[caption id="attachme…

Le "vibrazioni" delle proteine d…

Le proteine del corpo uma…

I generici in Italia: dopo dieci…

Un libro, presentato oggi…

Anche a Milano entra in scena “I…

Uno spettacolo per comuni…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Pediatria: i bambini liberi dall’asma con sole e vitamina D

Bambini più protetti dall’asma grazie al sole: a sostenerlo è un team di ricercatori spagnoli del Public Health Centre di Castellón guidati da Alberto Arnedo-Pena in uno studio pubblicato sull’International Journal of Biometeorology, da cui emerge che l’esposizione al sole incrementa i livelli di vitamina D, e che sarebbe quest’ultima a proteggere i più piccoli dall’asma.

Lo studio è parte del più ampio progetto di ricerca International Study of Asthma and Allergies in Childhood (ISAAC) condotto dall’Università della Murcia (Spagna).

Il 90% della vitamina D presente nel nostro corpo viene sintetizzata durante l’esposizione al sole, spiegano i ricercatori, e spesso nei soggetti asmatici i livelli di questa vitamina sono inferiori.


Lo studio ha preso in esame 45 mila bambini spagnoli e ha messo in relazione provenienza geografica e incidenza di casi di asma, rilevando che il numero maggiore di soggetti asmatici viveva nelle zone meno luminose, più fredde e più umide. I bambini che vivono in zone meno assolate, spiegano i ricercatori, corrono quindi rischi maggiori di contrarre la patologia. Il consiglio, per loro, è quello di trascorrere più tempo possibile esposti ai raggi solari: “Questa è una teoria ancora molto sperimentale ma, anche se sono necessari ulteriori studi a riguardo – spiega Arnedo-Pena – risulta chiaro che la vitamina D sia un composto estremamente importante per prevenire malattie come asma, tubercolosi e altre patologie infettive dell’apparato respiratorio”. (ASCA)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi