Una nuova tecnica di sonda fluor…

[caption id="attachme…

Retinite Pigmentosa: nuove possi…

Losanna, Svizzera – 30 ge…

Arance contro infezioni da stafi…

Le molecole di olio essen…

Occhiali anti jet-lag: dispositi…

La nuova arma contro il j…

Sindrome del cromosoma X fragile…

Ricercatori dell'Univ…

SItI e Sanofi Pasteur MSD: partn…

Due giorni di formazion…

Cervello: mappato il processo di…

Boston, 6 lug. - L'e…

Psoriasi: tra i fattori di risch…

I ricercatori del Brigham…

Alzheimer: da recenti ricerche, …

Uno studio dell'universit…

Tumore del polmone: la fisica de…

I software creati per iso…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Due sostanze estratte dalla pelle di una rana dal ruolo fondamentale sull’angiogenesi

Due sostanze estratte dalla pelle di una specie di rana e da un rospo si sono rivelate cosi’ promettenti per la lotta contro il cancro e l’infarto da essere premiate con il piu’ prestigioso premio inglese, il Medical Futures Innovation Awards.

Lo annuncia la Queen University di Belfast in un comunicato. I due peptidi, o piccole proteine, isolati dal team guidato da Chris Shaw, agiscono entrambi sull’angiogenesi, cioe’ sulla formazione dei vasi sanguigni, anche se in maniera opposta.

Il primo, estratto dalla rana Phyllomedusa sauvagii, ha rivelato la capacita’ di bloccare la crescita dei vasi sanguigni che favoriscono la formazione dei tumori. Il secondo, estratto dal rospo del genere Bombina, ha l’effetto opposto, e ‘accende’ l’angiogenesi stimolando la crescita dei vasi, una caratteristica che potrebbe farlo impiegare nel trattamento di una serie di patologie a partire da quelle cardiovascolari. “Noi siamo convinti che la natura abbia una risposta a molti dei problemi dell’uomo – ha spiegato l’esperto – basta solo fare la domanda giusta”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x