Nuovo marker per la sindrome di …

La sindrome di Sanfilippo…

Gardasil® 9, il nuovo vaccino an…

Il Comitato Europeo per i…

Mal di testa, l’Italia allo spec…

· L’indagine Doxa Marketi…

Parkinson: identificata una prot…

Identificata una proteina…

Obesità, sovrappeso e rischi di …

Le donne in sovrappeso o…

Livelli di anticorpi di alcuni b…

Il cancro del pancreas è …

‘NOVAIR’ – Broncopneumopatia Cro…

Firenze 15-17 febbraio 20…

I Costi Dell’inquinamento Atmosf…

QUANTO PESA LO SMOG SULLA…

Cancro esofageo: nuovo test per …

Sviluppato un nuovo test …

Autismo, possono contribuire all…

A causa della presenza di…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Due sostanze estratte dalla pelle di una rana dal ruolo fondamentale sull’angiogenesi

Due sostanze estratte dalla pelle di una specie di rana e da un rospo si sono rivelate cosi’ promettenti per la lotta contro il cancro e l’infarto da essere premiate con il piu’ prestigioso premio inglese, il Medical Futures Innovation Awards.

Lo annuncia la Queen University di Belfast in un comunicato. I due peptidi, o piccole proteine, isolati dal team guidato da Chris Shaw, agiscono entrambi sull’angiogenesi, cioe’ sulla formazione dei vasi sanguigni, anche se in maniera opposta.

Il primo, estratto dalla rana Phyllomedusa sauvagii, ha rivelato la capacita’ di bloccare la crescita dei vasi sanguigni che favoriscono la formazione dei tumori. Il secondo, estratto dal rospo del genere Bombina, ha l’effetto opposto, e ‘accende’ l’angiogenesi stimolando la crescita dei vasi, una caratteristica che potrebbe farlo impiegare nel trattamento di una serie di patologie a partire da quelle cardiovascolari. “Noi siamo convinti che la natura abbia una risposta a molti dei problemi dell’uomo – ha spiegato l’esperto – basta solo fare la domanda giusta”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x