Arriva il preservativo femminile…

L’AIDOS lancia la Campagn…

Diabete: scoperto interruttore m…

[caption id="attachment_8…

Vaccini: studio riconferma valid…

- I vaccini sono ampiame…

Disfunzione erettile "fantasma".…

Scoperta una nuova forma …

Dal Congresso Co.r.te.: con Bion…

Studio dell’equipe del pr…

Enzima-terapia per combattere l'…

[caption id="attachment_5…

Una proteina che attiva gli sper…

Si chiama PLCz e avvia un…

Merck Serono S.p.A. destina 1,2 …

·       L’investimento te…

Cellulari e tumore ai testicoli:…

Uno studio assolve i tele…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Due sostanze estratte dalla pelle di una rana dal ruolo fondamentale sull’angiogenesi

Due sostanze estratte dalla pelle di una specie di rana e da un rospo si sono rivelate cosi’ promettenti per la lotta contro il cancro e l’infarto da essere premiate con il piu’ prestigioso premio inglese, il Medical Futures Innovation Awards.

Lo annuncia la Queen University di Belfast in un comunicato. I due peptidi, o piccole proteine, isolati dal team guidato da Chris Shaw, agiscono entrambi sull’angiogenesi, cioe’ sulla formazione dei vasi sanguigni, anche se in maniera opposta.

Il primo, estratto dalla rana Phyllomedusa sauvagii, ha rivelato la capacita’ di bloccare la crescita dei vasi sanguigni che favoriscono la formazione dei tumori. Il secondo, estratto dal rospo del genere Bombina, ha l’effetto opposto, e ‘accende’ l’angiogenesi stimolando la crescita dei vasi, una caratteristica che potrebbe farlo impiegare nel trattamento di una serie di patologie a partire da quelle cardiovascolari. “Noi siamo convinti che la natura abbia una risposta a molti dei problemi dell’uomo – ha spiegato l’esperto – basta solo fare la domanda giusta”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!