Sguardo limpido e occhi bianchi:…

Con qualche bistecca in m…

Boehringer Ingelheim ha presenta…

Inoltrata alle autorità e…

Terapie anti-HIV: efficaci contr…

Le attuali terapie contro…

Cellulite: in USA ok al primo tr…

Autorizzata negli Stati U…

Equivalenti e biosimilari, un bi…

Si tiene oggi a Roma il C…

Creata sostanza contro la perdit…

Gli scienziati della Yal…

Autismo: le doti particolari del…

Il cervello delle persone…

A OLBIA L’OPEN DAY “LA SALUTE DE…

Il 26 novembre screening …

Robot origami: dal MIT una 'macc…

Da lontano sembra un bana…

Paracetamolo: ottimo placebo con…

Il paracetamolo non e' me…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Emofilia B: nuova tecnica di terapia genica per curarla

L’emofilia B puo’ essere curata con una tecnica di terapia genica innovativa, chiamata ”genome editing”.

Lo hanno dimostrato per la prima volta i ricercatori del Children’s Hospital di Philadelphia (Stati Uniti) e della Sangamo BioSciences (Richmond, Stati Uniti), che hanno pubblicato i loro risultati su Nature.


La nuova metodica, sperimentata sui topi, annulla l’effetto del 95% delle mutazioni che causano la malattia, con efficacia a lungo termine e senza effetti collaterali, inclusa la possibilita’ di generare nuove malattie genetiche tipica di altre tecniche. Secondo Katherine High, ematologa e coordinatrice dello studio ”dovra’ passare del tempo prima che il ”genome editing” possa essere utilizzato nella terapia, ma e’ un passo avanti nello sviluppo delle terapie geniche”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi