Tumori femminili: nuove tecniche…

[caption id="attachment_8…

Un Cannabinoide, molecola del pi…

Il tartufo, in particolar…

Cosa non permette alle staminali…

Si tratta del gene Sept4,…

La trasformazione digitale nel s…

Milano — 20 settembre 201…

Pacemaker wireless: prove tecnic…

Un gruppo di scienziati d…

Biologia ed ecologia evolutiva: …

Chiunque abbia visto un l…

La contraccezione diventa 2.0

È online la Fan Page de…

Melatonina, l'Italia si allinea …

Primo prodotto a base di …

AboutPharma Digital Awards 2014:…

Premiata per la categoria…

CANCRO AL SENO: NUOVA DIAGNOSI P…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Farmaci contro l’AIDS e l’invecchiamento precoce

Una classe di farmaci generici contro l’AIDS spesso utilizzati per curare l’infezione causata dall’HIV in Africa e in altre regioni povere potrebbe causare un invecchiamento precoce e portare a malattie legate all’eta’, tra cui cardiopatie e demenza.


Lo hanno affermato alcuni ricercatori britannici in uno studio pubblicato sulla rivista “Nature Genetics”, da cui e’ emerso che i farmaci, noti come inibitori nucleosidici della trascrittasi inversa (NRTI) danneggiano il DNA nei mitocondri, le “batterie” che alimentano le cellule, del paziente.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi