Atrofia muscolare spinale: ident…

Identificato un biomarca…

Ricerca italiana su sclerosi mul…

Il trattamento con cellul…

Cardiopatie: nuove cure potrebbe…

L’idrogeno solforato, not…

Intolleranze alimentari: bloccan…

Washington - Bloccand…

Fumo, bronchite cronica e BPCO: …

In occasione della X …

Tanoressia: una variante genetic…

Dietro la ricerca spasmod…

Dieta mediterranea: toccasana pe…

Altro che Viagra. Pesce, …

Donne obese: maggiori rischi di …

Le donne obese corrono un…

Policlinico di Abano Terme sempr…

Una ginecologia d’eccelle…

Diabete: scoperto interruttore m…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Farmaci contro l’AIDS e l’invecchiamento precoce

Una classe di farmaci generici contro l’AIDS spesso utilizzati per curare l’infezione causata dall’HIV in Africa e in altre regioni povere potrebbe causare un invecchiamento precoce e portare a malattie legate all’eta’, tra cui cardiopatie e demenza.


Lo hanno affermato alcuni ricercatori britannici in uno studio pubblicato sulla rivista “Nature Genetics”, da cui e’ emerso che i farmaci, noti come inibitori nucleosidici della trascrittasi inversa (NRTI) danneggiano il DNA nei mitocondri, le “batterie” che alimentano le cellule, del paziente.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x