Respinta la legge 40 dalla Corte…

Respinto, dalla Corte eur…

Insonnia: studiate le differenze…

Le persone che soffrono …

Tumori: curare la depressione mi…

Centinaia di malati di ca…

Clinical Trial Center: nasce al …

Roma, 16 gennaio 2014 – I…

Tumore ovarico: nell'immunoterap…

Oggi la quinta giornata…

Amiloide: proteina responsabile …

[caption id="attachment_9…

L'effetto antinfiammatorio del G…

[caption id="attachment_6…

Ricerca evidenzia il meccanismo …

[caption id="attachme…

Febbre tifoidea: ottimi risultat…

Sono positivi i risultati…

Distrofia di Duchenne: staminali…

Cellule staminali "da un…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIDS: Trojan contro virus potrebbe essere la nuova strategia di difesa contro l’infezione

Virus contro virus per combattere l’Aids. Pin Wang, professore di ingegneria chimica della University of Southern California, ha creato un nuovo vettore virale (un lentivirus) da utilizzare come un cavallo di Troia per trasportare farmaci anti-Hiv nelle cellule infettate.

L’obiettivo è ucciderle in modo mirato, senza effetti collaterali per le cellule sane. La ricerca, pubblicata su ‘Virus Research’ e finanziata dai National Institutes of Health americani, sfrutta una tecnica che la scienza chiama terapia con gene suicida. In gergo militare si parlerebbe di un raid aereo con bombe intelligenti sganciate contro il nemico da annientare.

Lo studio è ancora in fase preclinica e al momento il nuovo vettore lentivirale è stato sperimentato solo in vitro, riuscendo a distruggere il 35% delle cellule malate. La percentuale potrebbe sembrare bassa, ma secondo Wang, se in futuro la metodica verrà impiegata sull’uomo, sarà possibile ripeterla più volte in modo da massimizzarne l’efficacia. Intanto il prossimo passo sarà il test sui topi. Pur non trattandosi ancora di una cura definitiva per l’Aids, precisa Wang, il nuovo approccio rappresenta comunque un passo avanti contro l’epidemia di Hiv.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!