Al Festival della Scienza la Man…

Verrà presentata a Genova…

Legambiente: a Roma più che in a…

A Roma si rischia più c…

La doppia ..personalita' del DNA

La doppia elica del DNA p…

Un solo enzima scatena attacchi …

[caption id="attachme…

La differenza degli individui la…

Il mondo è bello perché è…

Artrite: uno studio rivela i mec…

Alleviare il dolore conse…

Androgeni sulla produzione di sp…

Londra, 1 dic. - Scoperto…

Cervello: scoperto l'interruttor…

Identificata la causa del…

Stress emotivo causa insorgenza …

Un nuovo studio dell'Univ…

Cellule staminali per la ricostr…

Per ora e' un sogno: cost…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alzheimer: bloccare il morbo cambiando percorsi cellulari

Per ostacolare la progressione del morbo di Alzheimer potrebbe essere utile modificare i percorsi che le proteine percorrono all’interno della cellula.

Infatti secondo uno studio pubblicato da Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas), prima di incontrarsi il precursore della proteina beta-amiloide (APP) e l’enzima beta-secretasi (BACE1) – responsabili della formazione delle placche tipiche dei neuroni affetti dal morbo – percorrono strade diverse.


”Chiudere o modificare la strada percorsa dalla beta-secretasi per arrivare ad APP – spiega Wim Annaert, coordinatore della ricerca – potrebbe essere una strategia per inibire lo sviluppo della malattia”.

ASCA

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi