Cancro: un gene difettoso peggio…

Alti livelli di ferro pos…

Trapianto cardiaco: nuovo test d…

Prevedere con netto antic…

Recidiva tumori dopo le cure: re…

Sono le cellule staminali…

Leucemia: dagli USA una terapia …

Una terapia innovativa pe…

L'anidride carbonica per perdere…

[caption id="attachment…

Nobel 2011 per la Fisica

Nel 1998 l'annuncio che s…

Presentati i dati relativi al Cu…

PRESENTATI I DATI RELATIV…

Creata in laboratorio una protei…

Milano, dicembre 2017…

Alzheimer: nello stomaco la prob…

Tossina batterica inv…

Cancro al seno: proteina chiave …

Inibendo una specifica pr…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cellule staminali della mucosa orale: ottima alternativa alle staminali embrionali

A differenza di tutte le altre, le cellule staminali della mucosa orale rimangono giovani e potrebbero rappresentare una valida alternativa alle cellule staminali embrionali.

Lo riporta uno studio di un team dell’Universita’ di Tel Aviv pubblicato su Stem Cell. Come e’ noto le cellule staminali pluripotenti delle molto dell’embrione sono oggetto di controversie etiche, e quindi in molti paesi, tra cui l’Italia, non possono essere adoperate per la ricerca.

Le cellule derivati da tessuti degli adulti, d’altro canto, perdono di flessibilita’. Una soluzione potrebbe venire dalle cellule staminali presenti nella mucosa orale, la membrana che riveste l’interno della nostra bocca. Queste cellule non sembrano invecchiare come il resto del nostro corpo.

Nel suo laboratorio presso la Scuola Goldschleger della Tel Aviv University of Dental Medicine, Sandu Pitaru e il suo team hanno raccolto con successo le cellule della mucosa orale e trasformate in cellule staminali. “Anche se derivate da tessuti adulti, queste cellule staminali tratte dalla mucosa orale sono quasi altrettanto flessibili delle cellule staminali embrionali”, ha detto Pitaru. La ricerca apre una nuova prospettiva sulle terapie per malattie neurodegenerative, cardiache e le malattie autoimmuni, cosi’ come il diabete. I dentisti sono da tempo consapevoli di alcune delle proprieta’ uniche della mucosa orale, dice il Pitaru. “Le ferite nella mucosa orale guariscono con la rigenerazione, il che significa che il tessuto ritorna completamente al suo stato originale”.
Una ferita che potrebbe richiedere settimane per guarire e lasciare una lunga cicatrice sulla pelle guarisce in pochi giorni all’interno della bocca, indipendentemente dall’eta’ del paziente.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Edoardo agrillo

Disamina perfetta
Ho una domanda
Sarebbe possibile attivare la moltiplicazione delle staminali in situ
Aumentando il loro numero ed ottenendo staminali giovani in numero nettamente superiore senza attendere una stimolazione fisiologica da attivazione endogena?
Grazie

Archivi

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x