Riabilitazione post-ictus: innov…

È attualmente in fase di …

Acqua di rete: un milione di ita…

Arsenico e altre sostanze…

L'ormone FSH, promettente marcat…

[caption id="attachment_9…

Fidia Farmaceutici annuncia l'ap…

Abano Terme, 18 novembre …

Glioma: ancora ampliamenti di st…

Alcuni farmaci attualment…

Focolai sospetti per batteri e b…

[caption id="attachme…

Osservatorioinfluenza.it si rinn…

Una sezione dettagliata s…

Talidomide: arrivano dopo 50 ann…

Ci sono voluti 50 anni, d…

Seme maschile congelato efficace…

Lo sperma congelato e…

Il paziente "disegna" la cura de…

Un’indagine Doxa, commiss…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cellule staminali della mucosa orale: ottima alternativa alle staminali embrionali

A differenza di tutte le altre, le cellule staminali della mucosa orale rimangono giovani e potrebbero rappresentare una valida alternativa alle cellule staminali embrionali.

Lo riporta uno studio di un team dell’Universita’ di Tel Aviv pubblicato su Stem Cell. Come e’ noto le cellule staminali pluripotenti delle molto dell’embrione sono oggetto di controversie etiche, e quindi in molti paesi, tra cui l’Italia, non possono essere adoperate per la ricerca.

Le cellule derivati da tessuti degli adulti, d’altro canto, perdono di flessibilita’. Una soluzione potrebbe venire dalle cellule staminali presenti nella mucosa orale, la membrana che riveste l’interno della nostra bocca. Queste cellule non sembrano invecchiare come il resto del nostro corpo.

Nel suo laboratorio presso la Scuola Goldschleger della Tel Aviv University of Dental Medicine, Sandu Pitaru e il suo team hanno raccolto con successo le cellule della mucosa orale e trasformate in cellule staminali. “Anche se derivate da tessuti adulti, queste cellule staminali tratte dalla mucosa orale sono quasi altrettanto flessibili delle cellule staminali embrionali”, ha detto Pitaru. La ricerca apre una nuova prospettiva sulle terapie per malattie neurodegenerative, cardiache e le malattie autoimmuni, cosi’ come il diabete. I dentisti sono da tempo consapevoli di alcune delle proprieta’ uniche della mucosa orale, dice il Pitaru. “Le ferite nella mucosa orale guariscono con la rigenerazione, il che significa che il tessuto ritorna completamente al suo stato originale”.
Una ferita che potrebbe richiedere settimane per guarire e lasciare una lunga cicatrice sulla pelle guarisce in pochi giorni all’interno della bocca, indipendentemente dall’eta’ del paziente.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!