Farmaci: nuovi, contro il colest…

Un nuovo farmaco iniettab…

Carcinoma polmonare non a piccol…

[caption id="attachment_6…

La mappa del genoma umano e i su…

[caption id="attachment_6…

Abbandono dei neonati e rischio …

Il caso del piccolo Mario…

Epilessia e scoperta nuovo gene:…

Roma, 7 novembre 2012 - A…

Il fumo passivo, provato, aumen…

[caption id="attachme…

Sequenziamento del DNA: tecnica …

PASSI avanti nella mappat…

Tigem, ecco lo «spazzino» contro…

[caption id="attachment_1…

Il melanoma diagnosticato con un…

[caption id="attachment_9…

Tumore del colon: scoperte molte…

La scoperta potrebbe apri…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Infarto e terapia con cellule staminali: approvata la sperimentazione europea.

Presto potremmo avere a disposizione una terapia con cellule staminali per limitare i danni di un attacco cardiaco.

Per la prima volta, infatti, e’ stata approvata la sperimentazione europea di un nuovo trattamento che utilizza le cellule staminali per migliorare il flusso sanguigno in un cuore che ha subito un attacco cardiaco.

Il trattamento dovrebbe ridurre i danni subiti in seguito all’attacco. La nuova procedura consiste nell’iniettare il ‘Revascor’, questo il nome della sostanza da testare, nel cuore entro 12 ore dall’attacco cardiaco, oltre a praticare le usuali procedure per tenere aperte le arterie e ripristinare il flusso sanguigno. Il ‘Revascor’ contiene cellule staminali provenienti da giovani adulti in buono stato di salute. I primi esperimenti condotti sulle pecore hanno suggerito che il nuovo metodo potrebbe effettivamente incrementare il flusso di sangue ai tessuti danneggiati, limitando le cicatrici e migliorando la funzionalita’ generale dell’organo. Il trial sara’ condotto in Gran Bretagna e Olanda, ed e’ di proprieta’ di due societa’ australiane, Cephalon e Mesoblast Limited.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi