Obesità: arrivano le linee guida…

Arrivano le prime linee g…

Nuovo sensore per il monitoraggi…

Roma, 17 maggio 2011 – Di…

Dolore infiammatorio e neuropati…

Alcuni estratti provenien…

La composizione dei carburanti i…

Le evidenze sugli effet…

FIMP - Dermatite atopica in età …

La FIMP: “C’è bisogno di …

Tumori: all’Ospedale di Pesaro r…

Più del 50% dei pazie…

Ipersensibilita' al glutine e' f…

Si chiama Gluten Sensivit…

L'area cerebrale deputata al ric…

Nel nostro cervello c'è…

Sequenziato intero genoma di un …

Sequenziato per intero il…

La scommessa italiana per la cur…

La ricerca sulla fibrosi …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Vaccini HIV: esperti denunciano cattiva informazione e nascita incomprensione tra ricercatori

Le sperimentazioni per arrivare ad un vaccino contro l’Hiv possono dar vita a incomprensione tra ricercatori e volontari che mettono a rischio il futuro della ricerca.

E’ quanto denuncia Peter Newman dell’Universita’ di Toronto (Canada) che durante la prossima Conferenza mondiale di Bangkok in Thailandia presentera’ uno studio relativo ad un importante trial internazionale interrotto nel 2009 prima di essere completato. La ricerca fu annullata dopo che gli scienziati scoprirono che un gruppo di partecipanti stava correndo rischi maggiori di contrarre l’Hiv durante la partecipazione allo studio, ma non a tutti i volontari fu chiaro che si trattava di una condizione imprevedibile all’inizio della sperimentazione.


”Questa mancanza di informazione da parte di medici e ricercatori puo’ generare sfiducia nei confronti della ricerca sui vaccini – commenta Newman – che potrebbe essere evitata aumentando la conoscenza delle procedure nei soggetti coinvolti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi