RNA: scoperta una nuova funzione…

La scoperta ha implicazio…

Asma: contatto con batteri da bi…

La colonizzazione dei pol…

Il citoscheletro: ecco come orga…

I movimenti delle protein…

Ictus: anche quelli di lieve ent…

Anche se apparentemente p…

Prolasso pelvico: due tecniche c…

Un nuovo studio del Nati…

Cibi acidi fanno invecchiare pri…

"I cibi consumati dalla m…

Carenza di Vitamina D in gravida…

Le mamme che presentano u…

Morti improvvise tra gli sportiv…

Viste le recenti morti ch…

Allergie solari nemiche delle es…

I casi di fotosensibilità…

Menopausa: proteggere il cuore c…

Nuovo studio condotto per…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Un batterio, associato a carie e ulcere, potrebbe essere causa di cancro all’intestino

Un batterio solitamente associato a carie e ulcere della pelle potrebbe essere riconducibile anche al cancro all’intestino.

Secondo due studi indipendenti, infatti, il batterio Fusobacterium sarebbe stato trovato in numerosi casi di tumore al colon. Stando a quanto si legge sulla rivista Genome Research, non e’ ancora del tutto chiaro se il microrganismo patogeno possa provocare i cambiamenti cancerosi o se sia una scoperta incidentale, ma nel primo caso una terapia antibiotica potrebbe essere in grado di trattare e prevenire il cancro.

I due studi sono stati condotti dall’Universita’ del Canada e dal Cancer Institute di Boston, Usa. Finora, a proposito del cancro all’intestino, le cause scatenanti non sono conosciute ma si conoscono alcuni fattori di rischio come l’eta’ e la storia familiare. Il Fusobacterium potrebbe essere aggiunto a questa lista: il microrganismo patogeno era gia’ stato legato alle coliti ulcerative, che sono esse stesse fattori di rischio per il tumore all’intestino. Entrambi gli studi hanno riscontrato tracce genetiche del batterio in oltre 100 campioni di tessuti intestinali cancerosi.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x