Linfoma ALK-positivo, dopo due a…

[caption id="attachment_4…

Dolore da lesione spinale: un ai…

Una sola iniezione potreb…

FDA pone il suo OK sul test rapi…

La Food and drug administ…

Cura del dolore: al via "HUB2HUB…

Una survey conoscitiva a …

Disturbi cardiaci: tendenza dell…

Le donne sono meno propen…

La fluorescenza che delimita il …

[caption id="attachment_7…

Pollini: potrebbero diventare pr…

I pollini, problema annua…

Vitamina C: a scopo preventivo c…

Vitamina C contro il raff…

Insonnia: studiate le differenze…

Le persone che soffrono …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Aterosclerosi: ormone bersaglio delle terapie per contrastarla

L’epcidina, ormone che regola i livelli di ferro nell’organismo, potrebbe essere un bersaglio delle terapie contro l’aterosclerosi.

A suggerirlo e’ uno studio presentato all’American Heart Association di Orlando (Stati Uniti) da Aloke Finn e Omar Saeed, ricercatori dell’Emory University School of Medicine (Atalanta, Usa). Esperimenti condotti sugli animali hanno dimostrato di poter ridurre la produzione di epcidina, causa un calo del ferro presente nei globuli bianchi a livello delle placche aterosclerotiche. Questo meccanismo promuove la rimozione del colesterolo responsabile dell’aterosclerosi.


Inoltre, ha spiegato Finn, l’emoglobina – la proteina del sangue che contiene ferro – induce i globuli bianchi ad aumentare la produzione delle proteine che eliminano colesterolo e ferro, contrastando l’infiammazione che puo’ essere aggravata da quest’ultimo.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x