Il fattore OCT4 per ottenere sta…

[caption id="attachme…

Cellule staminali su fratture sp…

Sono positivi i risultati…

Paralisi facciale: le emicranie …

L'emicrania puo' raddoppi…

Si premia l'eccellenza della ric…

Due giovani scienziate ha…

Artrosi: due sostanze presenti n…

[caption id="attachme…

Epatite C: una nuova terapia che…

Un gruppo di ricercatori …

Stimolazione epidurale con elett…

Un uomo rimasto paralizza…

Tumore del seno: la diminuzione …

La diminuzione del numero…

Suicidio o altruismo, la lezione…

I batteri hanno due diffe…

Displasia broncopolmonare nei na…

I neonati prematuri hann…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Aterosclerosi: ormone bersaglio delle terapie per contrastarla

L’epcidina, ormone che regola i livelli di ferro nell’organismo, potrebbe essere un bersaglio delle terapie contro l’aterosclerosi.

A suggerirlo e’ uno studio presentato all’American Heart Association di Orlando (Stati Uniti) da Aloke Finn e Omar Saeed, ricercatori dell’Emory University School of Medicine (Atalanta, Usa). Esperimenti condotti sugli animali hanno dimostrato di poter ridurre la produzione di epcidina, causa un calo del ferro presente nei globuli bianchi a livello delle placche aterosclerotiche. Questo meccanismo promuove la rimozione del colesterolo responsabile dell’aterosclerosi.


Inoltre, ha spiegato Finn, l’emoglobina – la proteina del sangue che contiene ferro – induce i globuli bianchi ad aumentare la produzione delle proteine che eliminano colesterolo e ferro, contrastando l’infiammazione che puo’ essere aggravata da quest’ultimo.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x